Ormai ci siamo, la stagione 2018 di F1 inizierà con il Gran Premio di Australia di domenica prossima e la Brembo metterà a disposizione delle scuderie i suoi impianti frenanti ad altissime prestazioni.

Innanzitutto va sottolineato come la coppia frenante sia leggermente aumentata rispetto al 2017 perché è stata introdotta da Pirelli la nuova mescola Hypersoft che migliora il grip delle monoposto.

L’aumento della coppia frenante comporta un incremento delle temperature degli impianti frenanti e per compensare tutto questo la Brembo ha migliorato la ventilazione dei dischi, ognuno dei quali, adesso, è provvisto di quasi 1.500 fori nelle versioni più estreme (circa 100 in più rispetto al 2017).

La maggior parte delle monoposto utilizzerà dischi da 32 mm di spessore all’anteriore e da 28 mm al posteriore e, a seconda dei GP e delle specifiche strategie di gara, ciascun pilota potrà scegliere fra le tre diverse soluzioni proposte di dischi Brembo (all’incirca con 900, 1.200 o 1.500 fori).

L’altra novità più significativa è rappresentata dall’introduzione dell’esteticamente “incoitabile” Halo che ha comportato un aumento del peso delle monoposto di 7 kg: la conseguenza immediata è che Brembo ha cercato di ridurre il peso delle singole componenti che formano il Brake by Wire e quello delle pinze in alluminio-litio. Anche la rigidezza è aumentata per garantire la maggior reattività del BBW.

Infine, oltre alle tradizionali pinze a 6 pistoni, Brembo fornirà quelle a 4 da utilizzare al posteriore: quest’ultima soluzione offre maggior leggerezza essendo la pinza meno ingombrante.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments