Home LoJack Antifurto LoJack: Prezzo | Come funziona

Antifurto LoJack: Prezzo | Come funziona

Aumentano i recuperi hi-tech di vetture rubate trasportate su nave, all’interno di container, verso il mercato africano come nell'ultimo caso avvenuto nel porto di Gioia Tauro.

21791
0
Il report LoJack riferito all'anno 2018.
4.2
(50)

L’antifurto LoJack è un sistema che si basa sulla tecnologia in radiofrequenza non schermabile che contrasta con efficacia il business criminale dei furti d’auto. Oggi questa tipologia di affari criminali si concentra maggiormente sulle citycar più vendute e sui SUV.

Prezzo. Il prezzo di LoJack Classic è di 549 Euro (IVA inclusa), comprensivo di abbonamento di un anno alla Centrale Operativa LoJack 24/7. Il rinnovo costa 120 Euro.

Come funziona. Il piccolo ricetrasmettitore radio installato in modo discreto nell’auto: la sua posizione all’interno del veicolo varia da modello a modello (sono oltre 20 le differenti posizioni). In caso di furto, un rapporto verrà inviato alle Forze dell’ordine competenti e un’ulteriore notifica viene inviata alla Centrale Operativa LoJack, attiva 24/7. Una volta attivatasi l’unità LoJack, viene trasmesso alle vetture del Team Sicurezza LoJack il segnale in Radiofrequenza, non schermabile da barriere fisiche ed inattaccabile dai dispositivi Jammer.

La squadra di recupero LoJack è impegnata sul campo ogni giorno per rintracciare e recuperare rapidamente i veicoli rubati, restando in costante contatto con gli operatori della Centrale Operativa, e segue il segnale emesso dal sistema LoJack attraverso le speciali unità di tracciamento Vehicle Tracking Computer LoJack – VTC installate a bordo delle loro auto, coinvolgendo le Forze dell’Ordine nella fase di ricerca, quando necessario, e nella fase di restituzione del veicolo al proprietario per la firma del verbale di rinvenimento e la consegna. È possibile così recuperare il veicolo in tempi veramente accorciati.

Report 2018. Lo scorso report annuale pubblicato dalla società americana evidenzia come i furti di veicoli si concentrino in particolare in alcune regioni. Nel 2018, l’antifurto LoJack ha recuperato ben 2.363 veicoli che avevano un valore di quasi 52 milioni di Euro. Il dato concernente l’attività di recupero parla chiaro: +58% di veicoli rubati restituiti ai legittimi proprietari. I SUV rappresentano un boccone molto ghiotto, considerando il fatto che nella classifica dei 10 veicoli più rubati ci sono ben 4 SUV (Range Rover Evoque, Jeep Renegade, Toyota Rav 4, Nissan Qashqai).

Le regioni più a rischio. Innanzitutto teniamo ben presente che il 93% del totale degli episodi criminali riguarda solamente 5 regioni: Campania (45%), Lazio (21%), Puglia (14%), Lombardia (9%) e Sicilia (4%).

Il recupero dell’anno: 3 Evoque e 1 Renegade dentro un container. Poche settimane fa in Calabria, sono state intercettate 3 Range Rover Evoque e 1 Jeep Renegade. Si trovavano dentro un container all’interno del porto di Gioia Tauro. Grazie all’antifurto LoJack, montato dentro una Evoque, rubata a Napoli, la Polizia ha potuto restituire questi veicoli ai legittimi proprietari. Il valore complessivo del recupero ammonta a circa 260.000 Euro. Dal suo arrivo in Italia, LoJack ha consentito il recupero di oltre 8.000 veicoli per un valore complessivo di 173 milioni di Euro, cui si aggiungono altri 350 veicoli rinvenuti e 260 arresti portati a termine nel corso delle operazioni.

Report 2020

L’ultimo “Dossier sui Furti d’Auto” elaborato da LoJack Italia si basa sui dati forniti dal Ministero dell’Interno relativi al 2020, integrati da ulteriori provenienti da elaborazioni nazionali e non. Come era prevedibile, si evidenzia un significativo arretramento dei furti d’auto causa la minor circolazione di veicoli e i maggiori controlli su strada. Si registrano quindi 75mila unità (-24% rispetto al 2019) sottratte. Purtroppo, contestualmente si registra anche contrazione del 26% delle unità recuperate, passando dalle 38mila dell’anno precedente alle 28mila del 2020. In pratica, quasi 2 auto rubate su 3 non tornano più al legittimo proprietario. Finiscono principalmente all’estero (Est Europa e Nord Africa) o fatte a pezzi per il redditizio mercato dei ricambi nel mercato nero.

Le regioni “rosse” e le più rubate

Campania, Lazio, Puglia, Sicilia e Lombardia si confermano le 5 regioni dove si verifica il più alto numero di furti d’auto. In queste 5 aree si registra l’83% dei furti nazionali. Ancora una volta, la Campania conferma il triste primato, segnando oltre 19mila episodi. Seguono a distanza Lazio (13.391 furti di autoveicoli), Puglia (12.700), Sicilia (8.498), Lombardia (8.188). Nel Lazio si registrano meno veicoli recuperati: solo il 28%.

Per quanto concerne i modelli più rubati, la FIAT la fa da padrona, considerando la classifica: Panda al comando con 7.415 sottrazioni (oltre 1 vettura rubata su 10 è Panda), seguita dalla Cinquecento (6.889 unità sottratte), la Punto (5.252), la Y (2.930) e la Golf (1.491). La top 10 si completa con: Fortwo Coupè (1.381), Clio (1.324), Fiesta (1.138), Corsa (821) e Uno (718).

Difficile ritrovare anche i modelli SUV. Su 2.687 solo 889 (il 33%) sono stati ritrovati. In regioni quali Puglia, Lazio e Campania si perdono le tracce dei SUV sottratti nel 75% dei casi. Inoltre, in queste tre regioni si verifica il 71% degli episodi criminali. La classifica dei SUV più rubati vede il Nissan Qashqai al vertice (1 SUV rubato su 5 è un Qashqai), seguito dal Range Rover (1 su 10) e dal Tucson.

Ti è piaciuto questo articolo?

Giudicalo per primo!

Rating medio 4.2 / 5. Conteggio voti: 50

Vota tu per primo!

Replica

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui.