Home Bentley Bentayga Speed Bentayga Speed SUV W12 con 635 CV: debutto a Ginevra

Bentayga Speed SUV W12 con 635 CV: debutto a Ginevra

Il massiccio SUV sarà presentato a Ginevra e finirà sul mercato più avanti nel corso dell'anno (Bentley non ha ancora precisato un mese definito).

66
0
0
(0)

Bentley lo presenta come il SUV di serie più veloce al mondo e mi riferisco al Bentayga Speed di cui oggi conosciamo tutti i dettagli. Scopriamoli insieme!

6 litri da oltre 600 CV

Il SUV Bentayga Speed è spinto dal poderoso motore W12, 6.0 litri biturbo, erogante 635 CV di potenza e 900 Nm di coppia: grazie a questa versione ottimizzata, il SUV può scattare da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e raggiungere i 306 km/h di velocità massima.

Cerchi da 22 pollici

Questa versione del già appariscente SUV si contraddistingue per tutta una serie di particolari a cominciare dai gruppi ottici anteriori bruniti senza dimenticare le minigonne laterali in tinta carrozzeria ed il grande spoiler posteriore. Le griglie scure del paraurti e dei radiatori incattiviscono ulteriormente l’aspetto esterno mentre gli esclusivi cerchi da 22 pollici sono disponibili in 3 finiture. È ben evidente, infine, lo stemma Speed.

Interni

L’abitacolo, realizzato a mano a Crewe (Inghilterra), vede sia un nuovo schema di colori per gli interni sia l’utilizzo della pregiata Alcantara nei rivestimenti anche se il cliente potrà sempre optare per il cuoio (senza sovrapprezzo). Le cuciture a contrasto si notano subito sui sedili o sulla parte inferiore della consolle.

Alre caratteristiche peculiari: la presenza dello stemma Speed in metallo applicato sulla plancia, lato passeggero, ed il battitacco illuminato con la scritta Speed.

Tecnica

Il conducente può selezionare a suo piacimento una delle 4 modalità di guida disponibili che sono Comfort, Bentley, Custon e Sport: quest’ultima è stata ricalibrata per ottimizzare la risposta del motore che è stato abbinato alla trasmissione automatica a 8 marce e al sistema Bentley Dynamic Ride.

Questo sistema si occupa del controllo attivo del rollio, servendosi di un sistema elettronico a 48 volt: il fine ultimo è quello di controbilanciare le forze laterali che generano il rollio in curva, ottenendo così una maggiore aderenza delle gomme ed una stabilità e maneggevolezza migliori.

Freni carboceramici

Completano il pacchetto tecnico: un sistema di scarico dal sound decisamente corposo, sospensioni irrigidite, la trazione integrale e i poderosi e super prestazionali freni in carboceramica (a richiesta), capaci di resistere a temperature fino a 1000 °C e più leggeri di oltre 20 kg rispetto ai freni in ghisa.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloFormula 1 Ferrari 2019: presentata la SF90
Prossimo articoloAntifurto LoJack: Prezzo | Come funziona
Sono un Divulgatore principalmente automobilistico. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments