La Porsche 930 è la sportiva costruita dal 1974 al 1989 sulla base della Porsche 911: è conosciuta anche come Porsche 911 Turbo. La 930 è stata la prima sportiva di serie a montare un turbocompressore.

Prima Coupé poi Targa e Cabriolet

La Porsche 930 è stato il modello di punta della Porsche all’epoca, offerto in un primo momento esclusivamente come Coupé e dal 1987 anche come Targa e Cabriolet. Molte caratteristiche del design sono state mutuate dalla 911 Carrera RS 3.0 e mi riferisco ai paraurti anteriore e posteriore, allargati di 50 mm rispetto alla 911 Carrera RS 2.7.

Per aumentare la stabilità di guida specialmente alle alte velocità, la 930 accoglie sia uno spoiler anteriore che uno posteriore: quest’ultimo è davvero importante come dimensione.

911 Turbo 3.0

Il motore montato sotto il cofano della 911 Turbo 3.0 è sostanzialmente quello della 911 Carrera RS 3.0 la cui cilindrata è di 2993 cm³. L’alesaggio è stato portati a 95 mm mentre la corsa è rimasta a 74,4 mm. Il turbocompressore installato è il KKK 3LDZ che gira fino a 90.000 giri/min con una pressione massima di alimentazione di 0,8 bar.

La potenza erogata dal 3 litri sovralimentato ammonta a 260 CV (a 5500 giri/min) mentre la coppia tocca i 343 Nm (a 4000 giri/min). L’impianto di scarico è stato ridisegnato come conseguenza dell’adozione del turbo mentre la marmitta è più contenuta rispetto alle 911 aspirate; il blocco motore è di lega leggera, i pistoni in alluminio e i cilindri rivestiti di Nikasil.

Il cambio associato, riprogettato in modo tale da sostenere la maggiore coppia, è un manuale con soli 4 rapporti ma in un secondo momento Porsche optò per le 5 marce. Le prestazioni sono comunque eccellenti se si considera la velocità massima di 250 km/h e che lo scatto da 0 a 100 km/h viene chiuso in 5,5 secondi.

Lascia un commento