Charles esulta dopo la prima pole / Foto: Ferrari

Domenica prossima la F1 farà tappa in Cina dove Charles Leclerc ha corso solamente una volta, l’anno scorso.

Il pilota monegasco, vincitore morale in Bahrain, si augura di poter disporre nuovamente di una SF90 veloce e cazzuta (questo lo dico io) come a Sakhir.

È la millesima gara della storia della Formula 1 e io spero di poter avere una vettura forte come l’ho avuta in Bahrain…

In Bahrain, il Cavallino era incappato in quello spiacevolissimo problema di affidabilità (corto circuito: leggi qui) che è costato la gara a Charles. La speranza del popolo ferrarista è che il problema sia stato corretto con successo.

Tornando a Charles, vi riporto un suo commento ufficiale: “Quella di Shanghai è una delle piste che conosco meno avendoci gareggiato solo una volta lo scorso anno. Ho un bel ricordo della qualifica, meno della gara, anche se nel complesso il tracciato mi piace molto perché propone curve molto diverse da quelle che poi troveremo nel resto del calendario, in particolare la curva 1 e la 13 che immette nel lungo rettilineo.

Di solito quella cinese è una gara divertente perché le condizioni meteo sono spesso imprevedibili e magari la pioggia arriva all’improvviso quando meno te la aspetti. È la millesima gara della storia della Formula 1 e io spero di poter avere una vettura forte come l’ho avuta in Bahrain per continuare ad andare in cerca di quel risultato che meritiamo.

La Ferrari deve mettere subito una pezza alla situazione di classifica che vede le Mercedes al comando. Penso che Leclerc sia l’ariete perfetto per sfondare il fortino d’argento anche se c’è bisogno anche di Vettel.

Lascia un commento