Il SUV Mercedes GLB 2019 andrà a riempire lo spazio vuoto esistente tra GLA e GLC: Mercedes-Benz ha illustrato il concept del futuro modello destinato alla produzione di serie. L’uscita sul mercato da noi dovrebbe essere programmata per il 2020. Scopriamolo insieme.

Esterni

Mercedes GLB 2019 sarà robusto, pratico e caratterizzato da dimensioni compatte: sarà disponibile anche nella configurazione a 7 posti. Le superfici sono accentuate, le linee ridotte mentre il frontale presenta i fari Multibeam LED. L’aspetto del prototipo esalta senza dubbio una certa vocazione off-road tuttavia alcuni elementi aggiuntivi non dovrebbero essere confermati nel modello di serie – penso soprattutto alle due aperture presenti sul telaio del tetto che ospitano fari a LED.

Dimensioni esterne:

Lunghezza: 4.634 mm
Larghezza:
1.890 mm
Altezza:
1.900 mm
Passo:
2.829 mm

Interni

Debutta per la prima volta la terza fila di sedili che possono ospitare comodamente persone di media statura. Lo schienale della fila di sedili centrale è frazionabile nel rapporto 40:20:40. Per quanto concerne i rivestimenti, i sedili, la plancia portastrumenti ed i pannelli delle portiere sono rivestiti in parte con pelle nappa, in parte con pelle nabuk e non mancano nemmeno elementi decorativi in legno di noce a poro aperto presenti nella plancia e nella consolle centrale.

La plancia con display widescreen ereditata dalla Classe B fa coppia con il sistema di infointrattenimento MBUX (Mercedes-Benz User Experience).

Motore e tecnica

Il Concept GLB monta sotto al cofano un motore a benzina a quattro cilindri M 260 con cambio a doppia frizione 8G-DCT, erogante 165 kW/224 CV di potenza e una coppia massima di 350 Nm. Notate bene che l’alesaggio nella parte inferiore delle camicie dei cilindri si allarga con lo scopo di ridurre al minimo l’attrito dei pistoni ed il consumo di carburante. I pistoni dotati di canali di raffreddamento comportano anche una combustione ancora più efficiente.

È presente la trazione integrale permanente 4Matic associata al cambio a doppia frizione automatizzata e non manca il differenziale al posteriore.

Lascia un commento