0
(0)

Manca davvero poco all’arrivo nelle concessionarie italiane della nuova Golf 8 GTD. La prima generazione della compatta Turbodiesel particolarmente sportiva giunse sul mercato nel lontano 1982. All’epoca poteva fare affidamento sul 1.6 Turbodiesel da 70 CV.

Prezzo 2020 ed equipaggiamento

Il prezzo di listino per l’Italia parte da 41.450 Euro. La dotazione di serie comprende: cerchi in lega da 17 pollici, Driving Profile Selection, fari posteriori a LED e proiettori anteriori IQ.LIGHT LED Performance, apertura porte e accensione senza chiavi Keyless Entry & Go, climatizzatore automatico Climatronic a 3 zone, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, Park Pilot, Car2X. Tra i più moderni sistemi di sicurezza e assistenza alla guida, vi ricordo i vari Fatigue Detection, cruise control adattivo ACC, Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, riconoscimento pedoni e ciclisti, assistente alle manovre di scarto e alla svolta, assistente al mantenimento di corsia Lane Assist e Travel Assist 2.0. Durante il periodo di lancio, la dotazione includerà di serie e gratuitamente il pacchetto che offre il navigatore Discover Pro con schermo touch da 10,25 pollici, i comandi vocali naturali Natural Voice Control e la Wireless App-Connect.

Carrozzeria e interni

Carrozzeria senza dubbio sportiva, ma senza fronzoli. Nel frontale, si notano subito sia il logo GTD sia la linea centrale a LED che si accompagna al caratteristico profilo grigio. Nella parte inferiore si trova il grande fascione della presa d’aria con trama a nido d’ape che integra i fendinebbia (che sembrano diamanti) a LED e disposti a X (un optional che non mi fa sinceramente impazzire). Altre caratteristiche: minigonne laterali sportive, pinze dei freni rosse, spoiler posteriore sportivo, diffusore e doppio terminale di scarico lato guidatore.

Per quanto concerne l’abitacolo, la plancia è nera, decorata con trama a nido d’ape e ospitante la strumentazione digitale Digital Cockpit Pro da 10.25’’ di serie. Nel tunnel centrale si trova la corta leva del cambio DSG con comando Shift by wire e il tasto Engine Start/Stop. I sedili sportivi e con poggiatesta integrati presentano un rivestimento in tessuto nero con inserti laterali grigi e cuciture a contrasto grigio chiaro. A richiesta sono disponibili i sedili in pelle Vienna, ventilati e riscaldati. Il volante sportivo è a tre razze con comandi e con un nuovo sensore capacitivo che avverte la presenza delle mani sulla corona.

Motore, cambio, prestazioni e assetto

Il 4 cilindri da 2.0 litri facente parte della serie EA288 evo, eroga 200 CV di potenza e 400 Nm di coppia massima, disponibile da 1.750 giri fino a 3.500 giri. È un motore efficiente, pulito e abbinato a due catalizzatori SCR (Selective Catalytic Reduction). Questo sistema, con doppia iniezione di AdBlue, riesce ad abbattere in maniera consistente le emissioni di ossidi di azoto (NOX) rispetto al modello precedente. La velocità massima tocca i 245 km/h mentre lo scatto da 0 a 100 km/h viene chiuso in 7,1 secondi. Il cambio associato è quello automatico a doppia frizione DSG, a 7 rapporti. L’assetto sportivo, abbassato di 15 mm, si accompagna alle sospensioni anteriori di tipo MacPherson e a quelle posteriori multilink. A richiesta, è disponibile la regolazione adattiva dell’assetto DCC.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments