Baku City, 25 giugno 2017, Ricciardo esulta.

VELOCE E SIMPATICO
Daniel Ricciardo è un pilota di F1 veloce, simpatico, grintoso. Ma soprattutto è un pilota che alla fine della stagione 2018 potrebbe lasciare la Red Bull Racing e cambiare scuderia. Per andare dove? Oggettivamente penso che le opzioni si riducano a due: Ferrari o Mercedes. Recentemente è stata proprio la scuderia tedesca a non escludere un interesse verso il pilota australiano.

IL PASSATO
Se mi aveste fatto la domanda un anno fa, avrei detto che avevamo Lewis e Nico, due piloti dalla forte rivalità che si spingevano l’un l’altro e che rendevano l’auto più veloce. Ma ci siamo resi conto che le positive dinamiche che abbiamo avuto tra Lewis e Valtteri in una stagione difficile come quella che abbiamo avuto nel 2017 sono state un vantaggio,” ha dichiarato Toto Wolff, il boss della scuderia Mercedes, alla BBC.

2019 ECCITANTE
Per quanto mi piacerebbe che l’accoppiata continuasse, siamo impegnati con entrambi nel 2018 ma avendo detto che il 2019 è una stagione molto eccitante. Ci sono giovani piloti che avranno acquisito maggiore esperienza ed alcuni dei più bravi come Daniel si saranno liberati.

PRUDENZA
Wolff aggiunge: “E quello che noi vogliamo vedere è come va la prima parte della stagione, se la nostra macchina è abbastanza buona e abbastanza forte e questo è quello in cui siamo in realtà concentrati e poi analizzeremo prendendo sperabilmente le decisione giuste.

E LA FERRARI?
A questo punto, cosa farà la Ferrari? La Scuderia è davvero interessata a Ricciardo ed a ricomporre la coppia formatasi alla Red Bull Racing? Vettel sarà d’accordo? Lo scopriremo solo vivendo ma la sensazione di molti è che il tempo per Kimi stia cominciando a scadere a meno che, ovviamente, non vinca il mondiale nel 2018. La vedo dura.

Lascia un commento