La Red Bull sta tornando competitiva in pista, almeno al livello della Ferrari: questo è un dato di fatto. Ma durante le soste ai box, gli energetici sono già i più veloci in assoluto.

A Silverstone infatti dove si è corso domenica scorsa, la Red Bull Racing ha ottenuto il nuovo record mondiale relativo al cambio gomme, battendo quello precedente che era stato stabilito dalla Williams nel 2016.

E così, la squadra di meccanici di Pierre Gasly ha effettuato il pit-stop in soli 1.91 secondi, battendo per un solo centesimo il precedente record.

La Williams aveva stabilito il record nel 2016 in Azerbaigian eguagliando lo stesso tempo ottenuto proprio dalla Red Bull nel sostituire le gomme di Mark Webber nel GP degli USA del 2013.

Domenica scorsa, la Red Bull ha registrato anche la seconda sosta più veloce (1.96 s) che ha permesso a Max Verstappen di affiancare e poi superare al rientro in pista Charles Leclerc. È pacifico che se ci avessero impiegato anche solo mezzo secondo in più, il ferrarista sarebbe uscito dalla corsia dei box davanti precedendo l’olandese.

E la Williams, che rimane ancora l’unica scuderia di F1 a non aver preso nemmeno un punto finora, si dimostra essere molto veloce durante i pit-stop se consideriamo che il terzo più veloce a Silverstone è stato quello di Robert Kubica in 2.14 secondi. Una magra consolazione che purtroppo non smuove la penosa classifica della blasonata scuderia inglese.

Lascia un commento