Hamilton, qualifica a Silverstone nel 2017 // Foto: Mercedes AMG F1

La McLaren ha confermato l’interesse di riportare Lewis Hamilton “a casa” nel 2019 qualora, ovviamente, il 4 volte campione del mondo di F1 decidesse di lasciare la Mercedes.

Luigi stupì il mondo quando decise di lasciare la sua tanto amata McLaren a fine 2012 per unirsi alla Mercedes: i risultati, poi, gli hanno dato ragione.

Hamilton è all’ultimo anno di contratto con la Mercedes ma il boss Toto Wolff non vede alcun motivo valido per cui il britannico non debba rinnovare con i tedeschi.

SOGNO MCLAREN — “Non penso che ci sia una squadra sulla pitlane che non sarebbe interessata ad avere Lewis Hamilton che guidi per loro, noi inclusi. Se qualsiasi squadra avesse Lewis, sarebbe fantastico per la squadra. Lui ha una grande storia qui ed è molto amico degli azionisti,” ha commentato il direttore esecutivo Zak Brown come quotato da Reuters.

Brown ipotizza che la scelta di Hamilton non sarà dettata né dai soldi né dalla qualità della squadra; molto dipenderà dalla voglia di proseguire in F1 o di mollare.

Il boss della McLaren spera dunque che Hamilton possa far ritorno “a casa” nel 2019: operazione che sarebbe agevolata e non poco da confortanti risultati in pista quest’anno.