Hamilton e Bottas, doppietta Mercedes davanti a Kimi. Foto: By courtesy of Pirelli.

Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio di Germania 2018 di F1, partendo dalla 14esima posizione: il pilota britannico è tornato così leader del mondiale scavalcando Seb Vettel.

Solamente ieri avevamo visto Lewis spingere la sua monoposto in qualifica: sembrava avesse toccato il fondo, sembrava che oggi dovesse esclusivamente cercare di limitare i danni nei confronti di un Vettel che era parso davvero dinamitardo.

Ma due gocce di pioggia cadute su alcuni punti del tracciato hanno rimesso tutto in gioco, scassando la gara e Vettel al 51esimo giro è arrivato lungo – all’interno del Motodrom – finendo prima sulla ghiaia e poi contro le barriere.

E così Seb, non volendolo, ha offerto alle Mercedes la doppietta su di un piatto d’argento: e doppietta è stata! Al 57esimo giro la gara è ripartita con tutti i piloti che avevano cambiato le gomme. Vallteri Bottas ha provato a contrastare Hamilton che ha respinto subito gli attacchi del finlandese andando a vincere.

Kimi Räikkönen, autore di una buona gara, non ne aveva per prevalere sul connazionale della Mercedes. Il ferrarista è stato protagonista di un siparietto tragicomico con il suo muretto quando gli è stato chiesto di lasciare strada al compagno di box.

Max Verstappen è riuscito a chiudere al quarto posto malgrado i pasticci commessi con la strategia (gli sono state persino montate le intermedie). Peggio di lui è andata a Ricciardo, ritiratosi al 27esimo giro.

Va sottolineato anche il buon quinto posto ottenuto da Nico Hülkenberg (Renault) mentre Romain Grosjean ha conquistato la sesta piazza all’ultimo giro ai danni di Sergio Pérez. Completano la top 10: Ocon, Ericsson e Hartley.

Infine, segnalo la prestazione estremamente pasticciata di Charles Leclerc proprio il giorno in cui Kimi è stato molto attento e concreto: il monegasco, prima si è concesso un 360 gradi dopo la curva 1 e poi un’uscita di pista dopo la curva 3. Giornataccia.

MONDIALE PILOTI — La pioggia e l’errore di Seb consentono ad Hamilton di riprendersi il mondiale con 188 punti mentre il tedesco rimane inchiodato a quota 171. Kimi è terzo a 131, nove punti davanti al connazionale Bottas.

MONDIALE COSTRUTTORI — La Mercedes torna davanti anche nel mondiale Costruttori con 310 punti contro i 302 del Cavallino. Lontana la Red Bull a quota 211 mentre la Renault è lontanissima a 80.

Lascia un commento