Una triste storia è andata in scena ieri sul circuito di Montréal, in Canada, quando Romain Grosjean ha travolto, polverizzandola, una marmotta che attraversava la pista durante la terza sessione di prove libere del GP del Canada di Formula 1.

Il rosicamento in Grosjean è forte anche perché la marmotta era stata già avvistata prima dell’inizio della sessione vicino alla curva 13.

L’impatto è stato piuttosto significativo, è un grande animale. È un po’ deludente dal momento che si era vista la marmotta sul circuito in televisione appena prima dell’inizio della sessione alla curva 13 ed è esattamente dove l’ho colpita,” ha commentato il pilota franco-svizzero.

Sono sorpreso che non l’abbiano tolta dal circuito. È triste per l’animale, ovviamente, ed è triste anche per la nostra ala anteriore. Siamo relativamente limitati nei pezzi di ricambio e perdere un’ala anteriore nuova di zecca in questo modo è un po’ deludente.

Posso escludere che si trattasse della ben nota marmotta che confezionava la cioccolata.

Un ben più illustre collega di Grosjean, Fernando Alonso, aveva polverizzato due uccelli durante la Indy500 dello scorso anno.

Il fine-settimana tragicomico di Grosjean era continuato all’inizio della Q1 quando il motore della sua Haas è letteralmente andato in fumo quando il franco-svizzero aveva tutte le potenzialità di ottenere persino un settimo posto sulla griglia.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments