Foto: by courtesy of Pirelli

La Formula 1 ha annunciato che il Gran Premio di Spagna continuerà a far parte del calendario anche nel 2020. L’accordo è stato firmato dai vari soggetti protagonisti della vicenda e mi riferisco al Governo della Catalogna, dal Real Automovil Club de Catalunya (RACC) e dal consiglio comunale del Montmeló.

Nel 2020, il Gran Premio di Spagna festeggerà il mezzo secolo di presenza nel calendario: la prima edizione si disputò a Pedralbes, circuito cittadino a Barcellona. Dal 1967 fino al 1981 la F1 si corse, in alternanza, tra il Circuito del Montjuïc, ugualmente a Barcellona, e quello di Jarama, vicino a Madrid.

E dopo Jerez de la Frontera (1986-1990), la F1 ha trovato la sua casa definitiva sul Circuito di Catalogna dal 1991 fino ai giorni nostri. E così nel 2020 si festeggeranno anche i 30 anni di F1 su questo circuito.

È un tracciato molto tecnico ed impegnativo su cui ormai da qualche anno le scuderie corrono anche durante i test invernali. Negli ultimi 3 anni, gli appassionati che si sono recati sul circuito sono stati 510.556 mentre l’evento ha generato 163 milioni di euro nel 2019, un impatto significativo nell’economia della regione.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments