Herbert Diess. Foto VW.
0
(0)

Herbert Diess, l’AD del Gruppo Volkswagen, ha rilasciato un’intervista-fiume al sito di tecnologie TheVerge.com dove, sostanzialmente sottolinea come sia realisticamente impossibile fare a meno delle auto spinte dal motore a combustione. Lo dice il boss del più grande gruppo automobilistico al mondo, non il bar dello sport.

2035. Questa è la data in base alla quale l’Europa vorrebbe imporre lo stop alla vendita dei veicoli provvisti del motore a combustione. Un desiderio che forse rimarrà tale anche perché pare estremamente difficile trovare così tante batterie e costruire una capillare rete delle infrastrutture di ricarica in così poco tempo. Ma passiamo subito alle parole di Diess al riguardo: Penso che il piano per arrivare al 50% dei veicoli elettrici entro il 2030 sia estremamente ambizioso. Disponendo qui in Europa di una quota di circa il 20% del mercato, affinché questa quota di mercato del 20% sostenga un 50% di veicoli elettrici, abbiamo bisogno di 6 gigafactory. Queste fabbriche dovrebbero essere operative entro il 2027, 2028 per essere in grado di raggiungere il nostro obiettivo per il 2030.”

Sfida al limiti del mostruoso. Diess non ci gira tanto intorno: l’impresa è ambiziosa quanto impossibile. Il boss del Gruppo VW analizza ancora: È quasi impossibile farlo. Ho un grande rispetto per il nostro team che sta affrontando la sfida perché devi acquistare tutte le macchine utensili. Devi costruire gli stabilimenti. Devi trovare i luoghi. Devi formare il personale. Devi assicurarti che l’approvvigionamento delle materie prime sia tutelato e buono. È una cosa enorme. Abbiamo solo il 20% del mercato, quindi si tratta di 6 stabilimenti. L’Europa ha bisogno di 30 di queste fabbriche. Ogni stabilimento occupa 2 chilometri per uno. Enormi quantità di materie prime devono essere spostate. Sarà impegnativo. Quindi passare dal 50 al 100% sarà una sfida tremenda. Non si tratta solo di dire “Spegniamo le auto a combustione interna. È semplicemente impossibile.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloAlpine F1: l’addio di Prost e il suo malessere
Prossimo articoloAlfa Romeo F1 Team ORLEN: nuovo nome e logo
Sono un Divulgatore principalmente automobilistico. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments