Home Marche Opel Lotus Omega

Lotus Omega

Presentata al Salone di Ginevra del 1989, all'epoca era la berlina di serie più veloce al mondo.

10
0
Lotus Omega - Copyright Foto © Car & Classic
0
(0)

La Lotus Omega (nota anche con i nomi di Lotus Carlton, Vauxhall Lotus Carlton, Lotus Omega e Opel Lotus Omega) è una versione ad alte prestazioni derivante dalla Opel Omega-A nonché preparata dalla Lotus.

Le modifiche interessano, innanzitutto, il motore. La base di partenza consisteva nel motore bialbero Opel 3.0 L (2.969 cc) 24v 6 cilindri la cui cilindrata fu innalzata fino a 3.615 cc. Lotus aggiunse due turbine Garrett T25 dotate di chargecooler che potevano garantire una spinta di 0.7 bar di pressione a partire da circa 1.500 giri al minuto. L’intercooler prodotto da Behr è in grado di ridurre la temperatura di sovralimentazione da 120°C fino a 60°C. Mahle aveva prodotto i pistoni forgiati. Il cambio manuale a 6 rapporti era della ZF mentre il bagaglio tecnologico includeva anche un differenziale posteriore a slittamento limitato.

Il motore eroga una potenza di 377 CV, disponibile a 5.200 giri/minuto, e una coppia di 568 Nm, da 4.200 giri/minuto. La berlina sportiva può scattare da 0 a 100 km/h in meno di 5,4 secondi. La velocità massima può raggiungere i 282 km/h.

L’avvio della produzione iniziò nel 1990. La stessa prevedeva 1.100 unità ma, a causa della recessione economica dei primi anni 90, essa si ridusse a soli 950 esemplari.

Le modifiche esterne includevano l’aggiunta di uno spoiler posteriore, delle due prese d’aria di raffreddamento sul cofano motore, degli stemmi Lotus, del bodykit specifico senza dimenticare i passaruota allargati che accolgono le gomme maggiorate. La carrozzeria presenta una livrea Imperial Green – l’unico colore adottato dalla Casa.

Lotus modificò inoltre le sospensioni multi-link della Omega per conferire alla berlina una maggiore stabilità alle alte velocità e una migliorata maneggevolezza. I cerchi sono della svizzera Ronal e calzano pneumatici Goodyear Eagle. Per quanto concerne l’impianto frenante, all’anteriore monta cerchi da 328 mm e pinze AP da 4 pistoncini mentre al posteriore troviamo dischi da 300 mm con due pinze a pistone.

Gli interni sportivi di questa quattro porte muscolosa comprendevano: tappezzeria in pelle Connolly nera di serie: sedili anteriori sportivi riscaldabili; tetto apribile con comandi elettrici; aria condizionata e computer di bordo. Non nego inoltre che rimarrei estremamente affascinato dall’ammirare il tachimetro con il fondoscala a 300 km/h.

Asta su Car & Classic

Proprio in questi giorni, dal 24 al 31 marzo, è in corso di svolgimento un’asta su Carandclassic.it con oggetto un esemplare della Lotus Omega. Questo esemplare fu acquistato nuovo in Belgio nel 1991 e da allora ha visto solamente due proprietari alternarsi al volante. L’ultimo ha sostituito nel 2019 alcune parti con altre nuove ed originali. I chilometri percorsi sono poco più di 77.000.

Car & Classic è la più grande piattaforma digitale europea specializzata nel commercio di auto, moto e veicoli commerciali storici.

Ti è piaciuto questo articolo?

Giudicalo per primo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Vota tu per primo!