La Golf R ABT è l’interpretazione data dal grande tuner bavarese della potente Volkswagen Golf R che ha debuttato 10 anni fa con la Golf VI.

Tornando un po’ indietro nel tempo, l’attuale motore turbo 4 cilindri sostituì il mitico (e melodioso quanto assetato) VR6 della R32.

ABT Sportsline ha così pompato la potenza del motore 2.0 litri TSI da 300 CV (221 kW) turbo grazie alla unità aggiuntiva ABT Engine Control (AEC) raggiungendo quota 350 CV (257 kW) e 440 Nm di coppia (+40 Nm).

ABT mette a disposizione della Golf VII R le molle di sospensione ABT ed il kit di sospensioni regolabili in altezza ABT con lo scopo di migliorare la dinamica trasversale. Un altro optional è la barra antirollio sportiva ABT.

Per quanto concerne gli esterni, la Golf R ABT potrà montare diversi tipi di cerchi ABT da 18, 19 e 20 pollici: ad esempio, l’esemplare presente nella galleria monta quelli da 20 pollici in nero lucido (ma sono disponibili anche in nero opaco ugualmente diamantati).

Non sono in possesso dei dati relativi allo scatto 0-100 km/h ma con 50 CV in più, è pacifico che il dato della Golf R originale (4,7 secondi) potrebbe scendere di qualche decimo.

Segnalo infine che ABT sta lavorando sullo scarico della Golf VII R con filtro antiparticolato: quattro sono i terminali di scarico cromati scuri da 102 mm di diametro ciascuno. Il sound ci guadagna ovviamente…

Lascia un commento