Home Motorsport Formula 1 Formula 1 Pole Position

Formula 1 Pole Position

7
0
Max festeggia con i donut ad Abu Dhabi 2022 - Foto by courtesy of Pirelli
0
(0)

Formula 1 Pole Position — Come da tradizione, le qualifiche del fine-settimana di gara si disputano il sabato. Come tutti sapete, le qualifiche determinano la posizione dei piloti sulla griglia di partenza del Gran Premio domenicale. Il formato delle qualifiche è cambiato nel corso del tempo. Nel periodo compreso tra il 1950 e il 1996, le sessioni erano due: una al venerdì e l’altra al sabato. Non c’era alcun tipo di restrizione sul carburante. Dal 1996 in poi si registrò un cambiamento importante con l’introduzione di una singola sessione di un’ora durante la quale ciascun pilota aveva a disposizione un massimo di dodici giri.

Per combattere la prassi secondo cui le scuderie aspettavano troppo tempo a far uscire i piloti in pista per permettere agli altri di “pulire” la pista (e lo spettacolo conseguentemente crollava) dal 2002 il formato cambiò di nuovo. I piloti scendevano allora in pista al venerdì uno alla volta per un solo giro lanciato. Il sabato si ripeteva il solito procedimento con il pilota più lento del venerdì a partire per primo. Il sabato i piloti giravano con il livello di carburante della gara.

Questo sistema di qualifica non è durato tanto. Anzi. A partire dalla stagione 2004, le due sessioni si sono disputate il sabato. Adesso però la classifica della gara precedente determinava l’ordine di partenza della prima delle due sessioni. Attenzione però perché a volte i piloti calcolavano troppo anche giocando con il meteo che poteva cambiare da una sessione all’altra.

Nel 2005 entrò in scena un formato pasticciato che durò pochissimo, solamente sei gare. La griglia domenicale era determinata associando il giro singolo del sabato pomeriggio con poco carburante a bordo con quello della domenica mattina quando i serbatoi erano carichi di carburante. E così, per le restanti 13 gare al sabato pomeriggio ciascun pilota effettuava un unico giro veloce con quantità di carburante da gara partendo in base all’ordine di arrivo del precedente GP. Nel 2006 debuttò il formato che più o meno conosciamo oggi (2022). Si tratta del formato composto da tre eliminatorie: nell’ultima i 10 piloti rimasti si disputavano la pole. Nel 2008 fu proibito alle scuderie di aggiungere carburante dopo la Q3.

Nel 2016, scattò un’ulteriore variazione. La procedura cervellotica consisteva in questo: tutti i piloti avevano 5 minuti di tempo nelle varie sessioni (Q1, Q2 e Q3) per stabilire un tempo valido ma esaurita quella finestra temporale, ogni 90 secondi un pilota veniva eliminato. Dei 22 partenti della stagione 2016, 15 passavano nella Q2 e poi successivamente gli otto finali nella Q1. E l’eliminazione progrediva fino a che erano solamente due i piloti a giocarsi la pole. Ditemi che non era cervellotico!

Successivamente, con l’introduzione dei regolamenti del 2018, si giunse alla situazione attuale. Ad oggi, il sabato pomeriggio, la qualifica è suddivisa in tre eliminatorie. La Q1 dura 18 minuti e se la contendono tutti e 20 i piloti. La Q2, a cui partecipano 15 piloti, ha una durata di 15 minuti e dopo una piccolissima pausa precede la Q3 a cui prendono parte i migliori 10 piloti rimasti. Quest’ultima sessione dura solamente 12 minuti e di fatto permette al singolo pilota di effettuare due tentativi. È frequente che i piloti meno titolati preferiscano effettuare un solo tentativo soprattutto per risparmiare un treno di gomme.

Alcuni record principali — Lewis Hamilton detiene il record relativo al maggior numero di pole position conquistate: ben 103. La sua ultima risale però al GP dell’Arabia Saudita 2021. La P2 e la P3 sono occupate da due miti della F1. Michael Schumacher è secondo con 68 pole e Ayrton Senna è terzo con 65 pole. Il campione brasiliano detiene ancora il record del maggior numero di pole consecutive: 8 di fila dal GP di Spagna del 1988 fino al GP degli Stati Uniti del 1989. Sebastian Vettel rimane il più giovane pilota a conquistare una pole: aveva 21 anni e 72 giorni quando si prese la pole del GP d’Italia 2008. All’opposto, il più vecchio d’età fu Nino Farina che con i suoi 47 anni e 79 giorni si prese la pole del GP d’Argentina del 1954.

Ad oggi, al termine della stagione 2022, sono 106 i diversi piloti che hanno ottenuto almeno una pole position in carriera. L’ultimo pilota è stato Kevin Magnussen (GRANDE PRÊMIO DE SÃO PAULO 2022). Dal 2014 si assegna il Pole Trophy al pilota che ha conquistato più pole position: in quella stagione è stato Nico Rosberg. Quest’anno (2022) è stato Charles Leclerc.

Formula 1 top 10 polesitter (dati aggiornati al 17/12/2022):

Pilota Pole / GP Stagioni
1. Lewis Hamilton 103 / 310 2007–oggi
2. Michael Schumacher 68 / 308 1991–2006, 2010–2012
3. Ayrton Senna 65 / 162 1984–1994
4.Sebastian Vettel 57 / 300 2007–2022
5. Jim Clark 33 / 73 1960–1968
6. Alain Prost 33 / 202 1980–1991, 1993
7. Nigel Mansell 31 / 191 1980–1992, 1994–1995
8. Nico Rosberg 30 / 206 2006–2016
9. Juan Manuel Fangio 29 / 52 1950–1951, 1953–1958
10. Mika Häkkinen 26 / 165 1991–2001

Formula 1 pilota con più pole position dal 1950, stagione per stagione:

Anno  Pilota / Costruttore Pole / N°GP
1950 Juan Manuel Fangio / Alfa Romeo 4 / 7
1951 Juan Manuel Fangio / Alfa Romeo 4 / 8
1952 Alberto Ascari / Ferrari 5 / 8
1953 Alberto Ascari / Ferrari 6 / 9
1954 Juan Manuel Fangio / Maserati, Mercedes 5 / 9
1955 Juan Manuel Fangio / Mercedes 3 / 7
1956 Juan Manuel Fangio / Maserati 6 / 8
1957 Juan Manuel Fangio / Ferrari 4 / 8
1958 Mike Hawthorn / Ferrari 4 / 11
1959 Stirling Moss / Cooper-Climax 4 / 9
1960 Stirling Moss / Cooper-Climax 4 / 10
1961 Phil Hill / Ferrari 5 / 8
1962 Jim Clark / Lotus-Climax 6 / 9
1963 Jim Clark / Lotus-Climax 7 /10
1964 Jim Clark / Lotus-Climax 5 / 10
1965 Jim Clark / Lotus-Climax 6 / 10
1966 Jack Brabham / Brabham-Repco 3 / 9
1967 Jim Clark / Lotus-Ford 6 / 11
1968 Chris Amon / Ferrari 3 /12
1969 Jochen Rindt / Lotus-Ford 5 / 11
1970 Jackie Stewart / Tyrrell-Ford 4 / 13
1970 Jacky Ickx / Ferrari 4 / 13
1971 Jackie Stewart / Tyrrell-Ford 6 / 11
1972 Jacky Ickx / Ferrari 4 / 12
1973 Ronnie Peterson / Lotus-Ford 9 / 15
1974 Niki Lauda / Ferrari 9 / 15
1975 Niki Lauda / Ferrari 9 / 14
1976 James Hunt / McLaren-Ford 8 / 16
1977 Mario Andretti / Lotus-Ford 7 / 17
1978 Mario Andretti / Lotus-Ford 8 / 16
1979 Jacques Laffite / Ligier-Ford 4 / 15
1979 Jean-Pierre Jabouille / Renault 4 / 15
1980 Alan Jones / Williams-Ford 3 / 14
1980 René Arnoux / Renault 3 / 14
1981 René Arnoux / Renault 4 / 15
1981 Nelson Piquet / Brabham-Ford 4 / 15
1982 René Arnoux / Renaukt 5 / 16
1982 Alain Prost / Renault 5 / 16
1983 René Arnoux / Ferrari 4 / 15
1983 Patrick Tambay / Ferrari 4 / 15
1984 Nelson Piquet / Brabham-BMW 9 / 16
1985 Ayrton Senna / Lotus-Renault 7 / 16
1986 Ayrton Senna / Lotus-Renault 8 / 16
1987 Nigel Mansell / Williams-Honda 8 / 16
1988 Ayrton Senna / McLaren-Honda 13 / 16
1989 Ayrton Senna / McLaren-Honda 13 / 16
1990 Ayrton Senna / McLaren-Honda 10 / 16
1991 Ayrton Senna / McLaren-Honda 8 / 16
1992 Nigel Mansell / Williams-Renault 14 / 16
1993 Alain Prost / Williams-Renault 13 / 16
1994 Michael Schumacher / Benetton-Ford 6 / 16
1995 Damon Hill / Williams-Renault 7 / 17
1996 Damon Hill / Williams-Renault 9 / 16
1997 Jacques Villeneuve / Williams.Renault 10 / 17
1998 Mika Häkkinen / McLaren-Mercedes 9 / 16
1999 Mika Häkkinen / McLaren-Mercedes 11 / 16
2000 Michael Schumacher / Ferrari 9 / 17
2001 Michael Schumacher / Ferrari 11 / 17
2002 Juan Pablo Montoya / Williams-BMW 7 / 17
2002 Michael Schumacher / Ferrari 7 / 17
2003 Michael Schumacher / Ferrari 5 / 16
2004 Michael Schumacher / Ferrari 8 / 18
2005 Fernando Alonso / Renault 6 / 19
2006 Fernando Alonso / Renault 6 / 18
2007 Lewis Hamilton / McLaren-Mercedes 6 / 17
2007 Felipe Massa / Ferrari 6 / 17
2008 Lewis Hamilton / McLaren-Mercedes 7 / 18
2009 Jenson Button / Brawn-Mercedes 4 / 17
2009 Sebastian Vettel / Red Bull-Renault 4 / 17
2009 Lewis Hamilton / McLaren-Mercedes 4 / 17
2010 Sebastian Vettel / Red Bull-Renault 10 / 19
2011 Sebastian Vettel / Red Bull-Renault 15 / 19
2012 Lewis Hamilton / McLaren-Mercedes 7 / 20
2013 Sebastian Vettel / Red Bull-Renault 9 / 19
2014 Nico Rosberg / Mercedes 11 / 19
2015 Lewis Hamilton / Mercedes 11 / 19
2016 Lewis Hamilton / Mercedes 12 / 21
2017 Lewis Hamilton / Mercedes 11 / 20
2018 Lewis Hamilton / Mercedes 11 / 21
2019 Charles Leclerc / Ferrari 7 / 21
2020 Lewis Hamilton / Mercedes 10 / 17
2021 Max Verstappen / Red Bull-Honda 10 / 22
2022 Charles Leclerc / Ferrari 9 / 22
2023 ? ?

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Dai, vota tu per primo! È gratis 😉

Precedente articoloBMW M4 Competition One-off
Prossimo articoloPorsche 911 Dakar Prezzo
Sono un Divulgatore automobilistico e di F1. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes-AMG, Mercedes-Benz, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.