Ford ha presentato la nuova Ford Kuga 2019, SUV mid-size rinnovato negli esterni e nell’abitacolo senza dimenticare le tante novità riguardanti le motorizzazioni. La Kuga sarà la Ford più elettrificata di sempre se si considerano le 3 declinazioni ibride: Mild-Hybrid, Plug-In Hybrid e Hybrid. Scopriamola meglio insieme.

L’uscita sul mercato è prevista per fine 2019, primi mesi del 2020 ma i prezzi sono ancora sconosciuti.

3 volte ibrida

Come già detto, 3 sono le declinazioni della nuova Kuga: Plug-In Hybrid, Mild-Hybrid e Hybrid.

Kuga Plug-In Hybrid

1 — Comincio dalla Kuga Plug-In Hybrid che è spinta dal motore termico 4 cilindri a benzina Atkinson da 2.5 litri che lavora in sinergia con il motore elettrico per una potenza di sistema di 225 CV. La batteria agli ioni di litio è da 14,4 kWh. Questo SUV ibrido, disponibile fin dal lancio, è accreditato di una autonomia in modalità esclusivamente elettrica superiore a 50 km.

Le previsioni di consumi indicano un dato di consumo da 1,2 litri ogni 100 km e quello relativo alle emissioni di CO2 di 29 g/km.

Per quanto concerne la ricarica, essa può essere effettuata sfruttando la presa montata sul parafango anteriore oppure utilizzando la tecnologia di ricarica rigenerativa che cattura l’energia cinetica dispersa nella fase di frenata. Ci vorranno circa 4 ore per ricaricare completamente la batteria, utilizzando una presa elettrica esterna da 230 V.

Kuga EcoBlue Hybrid (Mild-Hybrid)

2 — La Kuga EcoBlue Hybrid sfrutta sia il motore diesel EcoBlue 2.0 litri da 150 CV sia la tecnologia Mild-Hybrid che impiega uno starter/generatore azionato da una cinghia che sostituisce l’alternatore standard. E così, grazie ad esso, è possibile recuperare e stoccare energia durante le decelerazioni del veicolo e contestualmente ricaricare il pacco batteria agli ioni di litio da 48 volt, raffreddato ad aria.

Lo starter/generatore funge anche da motore, fornendo assistenza alla coppia elettrica del motore nelle varie fasi di guida, utilizzando l’energia accumulata. Un’altra funzione consiste nel far funzionare gli accessori elettrici del veicolo. Infine, vi ricordo che il sistema a 48 volt permette alla tecnologia Start-Stop di azionarsi con maggiore frequenza con i conseguenti benefici relativi al risparmio di carburante.

La previsione del consumo si attesta così sui 5 litri ogni 100 km mentre le emissioni di CO2 ammontano a 132 g/km. Attenzione: il SUV non ha autonomia in modalità completamente elettrica.

Kuga Hybrid

3 — La Kuga Hybrid con sistema full-hybrid e percorrenza possibile in modalità completamente elettrica, abbina al benzina da 2.5 litri il motore elettrico senza dimenticare né la batteria agli ioni di litio né la trasmissione automatica. Sarà disponibile a partire dal 2020 con trazione anteriore e Intelligent All-Wheel Drive (consumo: 5,6 litri/100 km, emissioni di CO2: 130 g/km).

Lascia un commento