Home Motorsport Formula 1 F1 GP Singapore 2022 PL1 e PL2, davanti Ham e Sainz

F1 GP Singapore 2022 PL1 e PL2, davanti Ham e Sainz

Lewis il più veloce nella prima sessione mentre nella seconda si registra la doppietta Ferrari. Ma nel paddock non si fa altro che parlare del presunto sforamento del budget cap 2021 da parte di Aston Martin e soprattutto Red Bull Racing.

20
0
Foto copyright: Scuderia Ferrari Press Office
0
(0)

F1 GP Singapore 2022 PL1 — La F1 torna a Singapore dopo due anni di assenza e Lewis Hamilton è stato il più veloce sul circuito cittadino di Marina Bay, marcando il tempo di 1m 43.033s. Quando mancavano venti minuti alla fine della sessione, l’incidente di Lance Stroll, che è finito contro le barriere alla curva 5, ha provocato una bandiera rossa. Il pilota britannico della Mercedes ha ottenuto il miglior tempo con le gomme soft, precedendo di 0.084s Max Verstappen e di 0.402s Charles Leclerc. Pérez e Russell chiudono la top 5. Carlos Sainz (P6) ha faticato e non poco per trovare la messa punto ottimale della sua Ferrari. Segnalo infine anche il ritorno di Alex Albon (P16) che aveva saltato il GP d’Italia per l’attacco di appendicite. Classifica Tempi Libere 1.

PL2 — Carlos Sainz è stato il più veloce nella sessione pomeridiana marcando il tempo di 1m 42.587s (Soft). Seconda posizione per Charles Leclerc, lontano solamente 2 decimi dal compagno di scuderia. Il monegasco è stato penalizzato da problemi ai freni che gli hanno fatto perdere praticamente mezz’ora di tempo. Il lavoro in pista di Max Verstappen è stato intralciato da vari cambiamenti di set-up che lo hanno relegato in quarta posizione, stretto tra i due piloti Mercedes (Russell in P3, Hamilton in P5). Giornataccia vissuta dall’AlphaTauri. Pierre Gasly, quattordicesimo alla fine, ha visto fiamme uscire dalla presa d’aria del motore una volta raggiunto il box. Yuki Tsunoda ha terminato prematuramente la sessione per problemi al sistema del carburante. Classifica tempi Libere 2.

Altre notizie di F1 — Fa certamente parlare l’indiscrezione secondo la quale due scuderie, Aston Martin e Red Bull Racing avrebbero infranto il budget cap nel 2021. La Fia sta verificando i fatti mentre il boss della Red Bull, Christian Horner, ha bollato il tutto come “speculazione”. Mercedes e Ferrari esigono trasparenza. E già si parla di eventuali sanzioni: decurtazione di punti oppure riduzione delle risorse da impiegare in futuro.

6 gare Sprint dal 2023 — Martedì scorso intanto, il World Motor Sport Council ha approvato il passaggio a sei gare Sprint a partire dalla stagione 2023 in poi. A tempo debito saranno comunicate le gare scelte per ospitare questo evento da 100 chilometri che determina la griglia di partenza del gp domenicale. Silverstone, Monza e Interlagos hanno accolto la gara Sprint nel 2021 mentre quest’anno le piste selezionate sono Imola, Red Bull Ring e Interlagos.

Ti è piaciuto questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Dai, vota tu per primo! È gratis 😉

Precedente articoloFerrari SP51: nuova one-off scoperta
Prossimo articoloF1 GP Singapore 2022 Qualifiche: Leclerc Pole per 0.022s
Sono un Divulgatore automobilistico e di F1. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes-AMG, Mercedes-Benz, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.