Home Alfa Romeo Giulia Alfa Romeo Giulia 2023 | Alfa Romeo Stelvio 2023 | Prezzo

Alfa Romeo Giulia 2023 | Alfa Romeo Stelvio 2023 | Prezzo

Per Giulia e Stelvio, esattamente come per la Tonale, sono disponibili 4 allestimenti: Super, Sprint, Ti, Veloce e Competizione. Motorizzazioni: diesel da 160 CV e 210 CV e benzina da 280 CV.

144
0
Il nuovo Stelvio
5
(1)

Alfa Romeo Giulia 2023 – L’aggiornamento di quest’anno della berlina sportiva facente parte del segmento D include innanzitutto alcune modifiche estetiche. Griglia anteriore e griglie delle prese d’aria principali – che nell’insieme compongono il noto “Trilobo” – presentano un inedito trattamento. La firma luminosa è adesso “3+3”, con nuovi fari Full-LED Matrix adattivi. Si rinnova anche l’aspetto dei fari posteriori a LED che nella Giulia sono in vetro con finitura trasparente. Nell’abitacolo, la novità più rilevante consiste nel nuovo schermo TFT da 12,3”, completamente digitale, del quadro strumenti. Attraverso di esso si accede a varie informazioni della vettura. La Giulia è equipaggiata con un’interfaccia HMI (Human Machine Interface) fluida e intuitiva che mette a disposizione tutte le funzionalità. Presto debutterà anche la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token) che consiste in un registro digitale secretato e immodificabile che conserva le principali informazioni della vettura. Il prezzo di listino parte da 47.050 €.

Alfa Romeo Stelvio 2023 – Le novità di cui ho scritto sopra riguardano anche il SUV Stelvio. Una diversa caratterizzazione estetica ad esempio riguarda i fari LED posteriori che nello Stelvio sono in vetro fumé con finitura in nero lucido. In questo caso, il prezzo parte da 53.150 €.

Dinamica di guida – L’essenza di pura sportività dei modelli Alfa Romeo, comprese le nuove Giulia e Stelvio, fa affidamento sull’utilizzo di materiali ultraleggeri come l’alluminio della base dei motori e il carbonio dell’albero di trasmissione. Inoltre, il sistema Q4 della trazione integrale garantisce consumi ridotti e distribuisce la coppia in tempo reale in base alle condizioni di aderenza e alle richieste del conducente. La vettura si caratterizza per la trazione 100% posteriore. Quando ci si avvicina alla perdita di aderenza, o a richiesta del conducente, il sistema Q4 trasferisce, in meno di 150 ms, fino al 50% della coppia motrice all’asse anteriore.

Differenziale autobloccante – Altri due elementi di assoluto valore che influiscono sulla dinamica di guida sono il differenziale autobloccante meccanico Q2 (disponibile anche con la sola trazione posteriore) e l’esclusiva architettura delle sospensioni Alfa Link. Altre caratteristiche sono: l’Integrated brake system (IBS); lo sterzo estremamente diretto; il cambio automatico ZF a 8 marce con le palettine fisse in alluminio; le funzionalità ADAS (Advanced Driver Assistance Systems) per una guida autonoma di secondo livello.

YouTube player

Versione Competizione – La versione top di gamma Competizione si basa sulla Veloce ed è abbinabile a qualsiasi motorizzazione. Si caratterizza per la tinta carrozzeria in grigio opaco Moon Light che contrasta bene con il rosso delle pinze dei freni. Altre caratteristiche sono: cerchi da 21 pollici per il nuovo Stelvio; impianto audio Harman / Kardon; plancia e sedili rivestiti in pelle nera con cuciture rosse; i vetri privacy; distintivo Competizione collocato sulle fiancate e sul poggiatesta; il sistema Alfa Active Suspension e la tecnologia NFT (Non-Fungible-Token).

Ti è piaciuto questo articolo?

Giudicalo per primo!

Rating medio 5 / 5. Conteggio voti: 1

Vota tu per primo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here