5
(1)

La Ford Puma ST è il primo veicolo crossover sviluppato dal Team Ford Performance. Rispetto alla Puma normale, questo veicolo è ovviamente provvisto di tecnologie più sofisticate. Il prezzo di listino parte attualmente da € 33.000. Attualmente è in corso una promozione Ford che lo fa scendere a € 30.600.

Interni

Nell’abitacolo risaltano immediatamente alla vista i bellissimi sedili Recaro, riscaldabili e imbottiti, con logo RS impresso e rifinitura in materiale antiscivolo Miko Dinamica. Altre caratteristiche principali: piastre paramotore Ford Performance, volante in pelle appiattito in fondo, pomello del cambio ST, cuciture Metal Grey per sedili, rivestimento della leva del cambio e tappetini. Per quanto concerne la capacità di carico, il bagagliaio offre 456 litri coadiuvati dall’innovativo Ford Megabox. Si tratta di una soluzione di stoccaggio versatile, da 80 litri, che si trova sotto il pavimento del bagagliaio.

Tra le dotazioni tecnologiche che migliorano il comfort a bordo, vi segnalo: il pad di ricarica wireless, parabrezza Quickclear, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, tergicristalli automatici e Sistema di comunicazione e intrattenimento SYNC 3 (quest’ultimo compatibile con Apple CarPlay e Android Auto). Fino a un massimo di 10 dispositivi si possono collegare grazie al modem integrato FordPass Connect. Quattro sono le modalità di guida selezionabili: Normal, Eco, Sport e Track (quest’ultima votata al massimo divertimento di guida). Il SUV accoglie i più recenti sistemi di sicurezza e assistenza alla guida.

Esterni

Trovo che la carrozzeria della Puma ST sia davvero ben realizzata e convincente. Vi sottolineo alcune caratteristiche: linea del tetto inclinata, passaruota pronunciati, paraurti anteriore più pronunciato con splitter integrato, grande ala posteriore sul tetto, diffusore posteriore e prese d’aria maggiorate. I cerchi in lega di serie sono da 19 pollici con finiture in Magnetite o machined metal. Sei sono le tinte carrozzeria: Agate BlackDesert Island BlueFantastic RedFrozen White, Magnetic e bold, oltre all’esclusiva Mean Green. Un’altra caratteristica distintiva del modello sono le finiture in nero lucido per il tetto, i bordi della griglia anteriore, le calotte degli specchietti retrovisori e lo spoiler posteriore.

Tecnica

Il bagaglio tecnico della Puma ST include, tra l’altro, il differenziale a slittamento limitato (LSD) e le molle a bilanciamento delle forze. Esaminiamo meglio tutti i vari componenti. Innanzitutto, il SUV sportivo monta gomme specifiche Michelin Pilot Sport 4S capaci di sfruttare totalmente la trazione aggiuntiva data dal differenziale meccanico a slittamento limitato Quaife (optional). Il differenziale meccanico LSD ottimizza la trazione anteriore, migliorando l’aderenza in curva e riducendo il sottosterzo. Il sistema distribuisce la coppia alla ruota con la maggiore aderenza. La rigidità torsionale delle sospensioni posteriori è aumentata di oltre il 40% rispetto alla Fiesta ST e del 50% rispetto alla Puma. Questo grazie anche alla barra antirollio da 28 mm integrata nel telaio; contestualmente è presente una barra antirollio da 24 mm all’anteriore. Le molle a bilanciamento delle forze migliorano stabilità, flessibilità e reattività del retrotreno. Gli ammortizzatori Hitachi, a smorzamento progressivo, migliorano la stabilità e l’assorbimento delle imperfezioni stradali pur garantendo le prestazioni alle alte velocità. Lo sterzo, con rapporto di 11,4:1, è più reattivo di quasi il 25% rispetto alla Puma standard. Anche l’impianto frenante risulta adesso adeguato alle maggiori prestazioni. I dischi anteriori sono da 325 mm, più grandi del 17% rispetto alla versione standard, mentre quelli posteriori da 271 mm.

Motore, prestazioni e consumi

La Puma ST monta sotto il cofano il motore 1.5 EcoBoost da 200 CV, lo stesso della Fiesta ST. Si tratta di un motore turbo a 3 cilindri, interamente in alluminio, con doppia fasatura variabile delle valvole. La potenza massima di 200 CV è disponibile a 6.000 giri/min mentre la coppia di 320 Nm è usufruibile tra i 2.500 e 3.500 giri/min. L’Active Exhaust Valve Technology amplifica il suono del 3 cilindri che dispone anche della tecnologia di disattivazione di un cilindro. La procedura disattiva o attiva un cilindro in soli 14 millisecondi a tutto vantaggio dell’efficienza dei consumi. Questi ultimi ammontano a 6.0 l/100 km a fronte di 134 g/km di CO2 secondo il ciclo NEDC (6,9 l / 100 km e 155 g / km WLTP). Il cambio associato è lo stesso manuale a 6 rapporti della Fiesta ST. Il SUV scatta da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi e può raggiungere i 220 km/h di velocità massima.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 5 / 5. Conteggio voti: 1

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
lorenci

Tecnica veramente interessante!