0
(0)

L’Aston Martin Valkyrie Spider è la pazzesca variante aperta della hypercar Valkyrie, nata anch’essa dalla collaborazione con Red Bull Advanced Technologies (RBAT). Monta lo stesso gruppo motopropulsore V12 ibrido (6,5 litri) da 1155 CV della Coupé mentre è stata rivista la struttura in fibra di carbonio. L’aerodinamica attiva e il telaio attivo sono stati ricalibrati.

Questa hypercar aperta dalla deportanza ottimale, sfodera prestazioni clamorose se si pensa agli oltre 330 km/h di velocità massima con l’abitacolo aperto e agli oltre 350 km/h con l’abitacolo chiuso. Nell’abitacolo troviamo una seduta di guida molto bassa ispirata alla F1 con il sedile del conducente collocato quasi al centro e cintura di sicurezza a 6 punti. Per agevolare le manovre, specialmente alle basse velocità, è possibile affidarsi al sistema centrale di telecamere e ai sensori.

Il tettuccio personalizzato, leggero e rimovibile, si compone di un pannello centrale in fibra di carbonio. Esso è completato da due finestrini panoramici in policarbonato incernierati su ciascun lato. Le richieste senza precedenti non saranno esaudite. La produzione si limita a soli 85 esemplari, tutti prenotati. Prime consegne previste per la seconda metà del 2022.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloAudi RSQ8-R ABT 2021 – 740 CV
Prossimo articoloFlying Spur Mulliner 2021: con V6, V8 ed esaltante W12
Sono un Divulgatore principalmente automobilistico. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments