Prove libere GP Germania 2019 / Foto: Scuderia Ferrari Press Office
0
(0)

PL1 | Nella prima sessione di prove libere del GP Germania di F1, Sebastian Vettel e Cherles Leclerc hanno ottenuto i migliori tempi, ottenuti con gomme soft. Seb, davanti al pubblico di casa, ha marcato il miglior tempo in 1:14.013, precedendo di 0.255 s il compagno di scuderia Leclerc. Lewis Hamilton ha incassato 3 decimi (su gomme medie) come anche il quarto classificato, Max Verstappen mentre Valtteri Bottas, quinto, è uscito sulla ghiaia sfiorando d’un soffio le barriere. Infine, segnalo che Kevin Magnussen ha provocato una bandiera rossa non avendo più potenza. Il problema era di poco conto, considerando che dopo poco il pilota danese della Haas è tornato nuovamente in pista.

PL2 | Nella seconda sessione, le Ferrari si sono confermate le più veloci, considerando il miglior tempo ottenuto da Leclerc (1:13.449). Il monegasco, autore di 33 giri, ha preceduto di 124 millesimi il compagno di scuderia, Vettel. La seconda fila è tutta Mercedes, con il duo Hamilton e Bottas, mentre la terza fila appartiene a Verstappen e Grosjean. Hülkenberg della Renault ha avuto un problema al software mentre Pierre Gasly è finito a muro danneggiando la sua RB15 sul fianco sinistro.

PL3 | Il pilota monegasco della Ferrari ha abbassato il miglior tempo ottenuto ieri, portandolo a 1:12.380. Leclerc ha preceduto di 168 millesimi Max Verstappen e di circa 3 decimi il compagno di scuderia, Seb Vettel. Proprio come venerdì, i piloti Mercedes si sono nascosti, considerando la quarta e la sesta posizione del duo Bottas – Hamilton. Le due Mercedes sono separate dalla Haas di Magnussen.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloVolkswagen Touareg dal 2002, al 2010 e 2018: 1 milione di unità prodotte
Prossimo articoloGP Germania 2019 Qualifiche: Pole Ham, Ferrari catastrofica
Un'automobile è libertà, speranza, emancipazione, sogno, bellezza, disperazione, peccato, ricordi, debolezza e forza. Sono il direttore e l'editore del sito. Adoro le auto, se non si fosse ancora capito. Mi affascina anche la chimica nucleare e la psicologia delle persone.
Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments