Home Grand Prix Arabia Saudita F1 Arabia Saudita 2022, Pole Position: Pérez uccella Leclerc

F1 Arabia Saudita 2022, Pole Position: Pérez uccella Leclerc

La lotta tra titani, tra Ferrari e Red Bull, finisce con la pole per Pérez, francobollato da Carletto. Ma Sainz e Max sono vicini. Domani la gara sarà bestiale. Hamilton finisce sfarinato mentre il botto di Mick Schumacher contro le barriere è stato impressionante. Per fortuna sembra davvero tutto ok.

62
0
Foto: by courtesy of Pirelli
0
(0)

A Gedda, Sergio Pérez ha conquistato (indubbiamente a sorpresa) la prima pole position della carriera grazie allo strepitoso tempo di 1:28.200. La fase calda è andata in scena nella Q3 quando Ferrari e Red Bull si sono affrontate con il coltello tra i denti. Sainz sembrava aver piazzato il tempo decisivo ma all’ultimo tentativo il pilota messicano ha piazzato un giro eccezionale. Leclerc deve accontentarsi della seconda posizione a soli +0.025s mentre Sainz è lontano +0.202s. Max Verstappen, che si è lamentato molto del suo primo treno di gomme della Q3, non è andato oltre la P4 (+0.261s). Domani la gara sarà esaltante, questo è poco ma sicuro. Occhi puntati sulla partenza!

LA TOP 10 E L’INCIDENTE
Tutte e tre le eliminatorie sono state davvero emozionanti. In Q1, Latifi ha perso il controllo della sua Williams finendo contro le barriere e provocando la prima bandiera rossa delle qualifiche. La notizia più sensazionale è senza dubbio l’eliminazione di Lewis Hamilton al termine della Q1. Evento storico. La seconda bandiera rossa, sicuramente più complessa, è entrata in scena quando mancavano 4 minuti e 58 secondi. Poco prima Mick Schumacher aveva perso il controllo della sua Haas stampandosi contro le barriere. Tanto spavento e il trasferimento in elicottero per il giovane pilota tedesco che comunque ha rassicurato tutti mostrandosi piuttosto pimpante sulla barella dei soccorritori. Tornando alla top 10, buona la P5 di Ocon mentre George Russell con la sua P6 salva la faccia alla Mercedes. Chiudono i primi 10 i vari Alonso, Bottas, Gasly e Magnussen.

Ti è piaciuto questo articolo?

Giudicalo per primo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Vota tu per primo!

Replica

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui.