Home Grand Prix Bahrain Bahrain F1 2023 Gara: Red Bull extraterrestri, Leclerc KO

Bahrain F1 2023 Gara: Red Bull extraterrestri, Leclerc KO

Leclerc frustrato dal ritiro e dal constatare che la Red Bull è "di un'altra categoria", come dichiarato a Sky Sport Italia. Guardando i risultati è evidente che c'è il rischio concreto che la Red Bull faccia un campionato a sé con gli altri che si contenderanno quello che resta.

90
0
Alonso se la gode sul podio di oggi - Foto: Aston Martin F1
0
(0)

Bahrain F1 2023 Gara. La Red Bull ha dominato la prima gara del mondiale 2023 di F1 in Bahrain, stracciando la concorrenza. Una doppietta feroce che già abbatte il morale di molti. Terzo posto per uno strepitoso Fernando Alonso mentre Charles Leclerc che poteva puntare al podio s’è dovuto ritirare per un problema di affidabilità. Vediamo di ripercorrere un po’ più nel dettaglio questa gara in cui tutti sono partiti con gomme morbide tranne Kevin Magnussen. Leggi il risultato completo qui.

Al via, Max Verstappen è stato imprendibile (fino a fine gara), prendendo immediatamente il largo ma Charles Leclerc ha sorpreso Sergio Pérez conquistando il secondo posto. Carlos Sainz si è accodato a loro ma senza riuscire a migliorare la sua posizione. Le cose per l’Aston Martin non sembravano mettersi molto bene quando durante il primo giro Lance Stroll ha colpito leggermente al posteriore il suo compagno di box, Alonso, all’interno della curva 10. Nella prima parte di gara, si poteva immaginare già il finale con la doppietta Red Bull e una seconda fila tutta Ferrari. Ma non è andata così perché al giro 41 il monegasco ha dovuto accostare tradito dall’affidabilità. E con le gomme hard la Ferrari non aveva il passo per contrastare l’Aston Martin.

E così Fernando prima ha conquistato la P4, sverniciando alla curva 10 il suo rivale storico, Lewis Hamilton e poi s’è preso la P3, liberandosi del suo connazionale Sainz al giro 45. Il sette volte campione del mondo non aveva il passo per superare la Ferrari e si è dovuto accontentare del quinto posto precedendo di pochi secondi Lance Stroll (bravo, considerando il polso “ciombato”) e George Russell. Buono l’ottavo posto di Bottas ed il nono di Pierre Gasly che scattava dalla P20 con la sua Alpine. E tutto sommato incoraggiante il decimo posto ottenuto dalla Williams con Alex Albon.

Concludendo, la gara è stata un disastro sicuramente per Leclerc, azzoppato dall’affidabilità mancata. La Ferrari non aveva comunque il ritmo per giocarsela contro la Red Bull. Molto male anche la giornata della McLaren. Questo esordio era atteso visto il test bruttino ma la realtà vista oggi è anche peggiore: Lando Norris ha concluso al 17simo posto, doppiato due volte mentre il debuttante Oscar Piastri si è ritirato dopo 13 giorni per un problema elettrico. Ritiro concordato anche per Ocon che ha incassato ben tre penalità diverse. Nel mondiale Piloti, Max è primo con 33 punti davanti a Pérez (18), Alonso (15), Sainz (12) e tutti gli altri. Nel Costruttori, la Red Bull già domina con 43 punti davanti all’Aston Martin (23) mentre la Ferrari insegue in quarta posizione con 12 punti, dietro la Mercedes (16).

Alcuni commenti

Max Verstappen (P1): Questo è esattamente ciò che stavamo sognando e ciò che volevamo ottenere, quindi sì, grande giornata per tutta la squadra. È stato un ottimo inizio per noi, per l’intera squadra, questo non è un qualcosa a cui siamo abituati. Siamo molto contenti al momento ma continuiamo sempre a lavorare.”

Fernando Alonso (P3), quotato da F1.com: È un inizio perfetto per questo progetto. Non ci aspettavamo di essere così competitivi. Penso che l’obiettivo nel 2023 sia quello di stare a metà gruppo, magari di guidarlo e alla fine di avvicinarci alle prime tre squadre. Anche un podio forse non era sul radar nel 2023, e ci siamo ritrovati oggi in Bahrain con la seconda miglior macchina del fine-settimana, proprio dietro alla Red Bull. Questa è un po’ una sorpresa ma siamo estremamente orgogliosi, contenti del lavoro svolto a Silverstone in fabbrica.”

Carlos Sainz (P4): “Una domenica davvero impegnativa. Sapevamo già dai test che qui in Bahrain avremmo faticato e ora dobbiamo concentrarci sul migliorare la vettura in vista delle prossime corse. Lavoreremo a testa bassa per comprendere come possiamo chiudere il gap con i leader. È solo la prima gara, di certo non smetteremo di spingere!”

Lewis Hamilton (P5): “Non possiamo assolutamente lottare con loro al momento [Ferrari] – erano molto più veloci di noi, così come lo erano le Aston. Siamo la quarta squadra più veloce adesso, rispetto alla terza posizione dello scorso anno. Stiamo tornando indietro, [quindi] abbiamo molto lavoro da fare per colmare questo divario.”

Charles Leclerc (NC): “La partenza è stata molto buona e tutto stava andando per il verso giusto: avevamo un vantaggio buono sugli inseguitori e stavo gestendo bene il passo quando, improvvisamente, abbiamo perso potenza. È davvero un peccato: è necessario accertare le cause di quanto è successo.”

Ti è piaciuto questo articolo?

Giudicalo per primo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Vota tu per primo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here