Home Marche Audi Audi RS 6 Avant GT prezzo

Audi RS 6 Avant GT prezzo

Questa versione specialissima della RS 6 si ispira alla Audi 90 quattro IMSA GTO del 1989. La produzione avviene in parte a Neckarsulm (assemblaggio di scocca e carrozzeria con verniciatura) e a Böllinger Höfe.

23
0
Foto: Audi AG
3
(2)

La nuova Audi RS 6 Avant GT è la mostruosa RS 6 più veloce di sempre. Una vettura per collezionisti. Costa un botto. Pazzesca. L’aspetto della carrozzeria è estremamente muscolare. Il cattivissimo frontale presenta la bellissima finitura in nero lucido del single frame e delle grandi prese d’aria. Non poteva mancare l’affilato splitter. Debutta inoltre, per la prima volta nella storia di Audi Sport, il cofano motore in carbonio. Dietro i passaruota anteriori troviamo le feritoie che ottimizzano i flussi d’aria, favorendo contestualmente il raffreddamento dei freni. Anche i paraurti sono in carbonio. Altri elementi della carrozzeria sono: vistose minigonne con inserti; gusci degli specchietti in carbonio lucido; portellone ridisegnato; estrattore dall’aspetto inedito; spoiler che favorisce la deportanza. Sul tetto, per la prima volta, non compaiono le barre. Al retrotreno si legge la scritta nera “RS 6 GT”. I monumentali cerchi in lega dall’aspetto specifico sono da 22 pollici a 6 razze. Il cliente può optare tra due varianti di decalcomanie. Se la tinta carrozzeria è quella bianca Arkona, le pellicole adesive richiamano i colori Audi Sport (nero, grigio e rosso) evocanti l’Audi 90 quattro IMSA GTO del 1989. I cerchi in lega sono di colore bianco lucido. L’altra variante di decalcomanie sono di colore nero e grigio e si abbina alle tinte esterne grigio Nardo o nero Mythos. In questo caso i cerchi sono in nero lucido o opaco. Finitura di colore nero anche per gli anelli Audi e la denominazione del modello. Le tinte carrozzeria sono: bianco Arkona, grigio Nardo, grigio Chronos metallizzato, marrone Madeira metallizzato e nero Mythos metallizzato.

Interni. Di serie troviamo innanzitutto il Pacchetto design RS plus. Nell’abitacolo, dove il nero predomina, sono presenti anche accenti di colore rosso e rame nelle cuciture della corona del volante, dei fianchetti della consolle, dei braccioli e dei tappetini. Questi ultimi accolgono anche la scritta “RS 6 GT”. Gli spettacolari sedili a guscio RS, rivestiti di pelle e microfibra Dinamica e con distintivo “RS 6 GT” alla base dei poggiatesta, presentano impunture a nido d’ape nella sezione centrale in rosso Express. Le cuciture lungo i fianchetti sono di colore rame. La microfibra Dinamica nera riveste braccioli, plancia, consolle e pannelli delle portiere. Gli inserti sono disponibili in nero lucido oppure, come opzione, in carbonio twill con fibre dall’aspetto intrecciato. Le cinture di sicurezza presentano la finitura rosso cremisi. La consolle riporta infine il numero progressivo di questa serie limitata a 660 esemplari.

Motore e prestazioni. La meccanica è la stessa della Audi RS 6 Avant performance. E quindi sotto il cofano si trova il motore V8 da 4.0 litri TFSI biturbo capace di erogare 630 CV di potenza e 850 Nm di coppia. Un aspetto molto significativo è la riduzione di peso rispetto al modello standard (meno 40 chilogrammi) e alla variante Performance (meno 15 chilogrammi). Il bolide scatta da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi (un decimo in meno rispetto alla Performance e 3 decimi in meno rispetto alla RS 6 Avant). Scatta inoltre da 0 a 200 km/h in 11,5 secondi e può raggiungere i 305 km/h. La dotazione meccanica include anche: il cambio automatico tiptronic a 8 marce; trazione integrale permanente quattro; differenziale centrale autobloccante; il differenziale posteriore sportivo dalla taratura dedicata; sospensioni con ammortizzatori a ghiera regolabili manualmente. L’assetto nel complesso è ancora più estremo. L’altezza da terra si riduce di 10 mm rispetto al resto della gamma RS 6. Il cliente può in ogni caso richiedere per la propria GT l’assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control (DRC).

Esemplari per l’Italia e prezzo. La dotazione tecnica include anche lo sterzo integrale dinamico, l’impianto di scarico RS, i fari a LED Audi Matrix HD con spot laser, le gomme ad alte prestazioni Continental SportContact 7 da 285/30 senza tralasciare i freni carboceramici con dischi anteriori da 440 mm di diametro e pinze a 10 pistoncini. Oltre quaranta esemplari (su 660 totali) sono destinati al mercato italiano. Le prime consegne sono previste per il secondo trimestre 2024. I prezzi partono da 246.000 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?

Giudicalo per primo!

Rating medio 3 / 5. Conteggio voti: 2

Vota tu per primo!

Replica

Per favore, inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui.