Bellissima iniziativa quella di Porsche Classic che ha costruito una 911 classica usando ricambi originali: l’aspetto esteriore si basa su una 911 Turbo, generazione 993, verniciata nella tinta Giallo Oro metallico.

Prima di illustrarvi meglio questo progetto vi suggerisco caldamente di visionare le gallerie fotografiche che ho pubblicato qui sotto.

Capolavoro assoluto
La vettura è spaziale a cominciare dai cerchi neri con accenni in Giallo Oro mentre la stessa combinazione di colori si ritrova nell’abitacolo con riferimento specialmente ai sedili e al resto dei rivestimenti. La carrozzeria presenta le caratteristiche prese d’aria laterali della 993 Turbo S, disponibili ugualmente come optional per la 911 Turbo del 1988.

“Project Gold”
Con questo progetto, Porsche, proiettata verso un futuro elettrificato (si pensi alla Taycan) vuole comunque rendere omaggio alla evoluzione significativa della suo illustre passato. E così si è deciso di costruire un veicolo completamente nuovo basato sulla scocca originale di una 911 993. Complessivamente, Porsche Classic dispone di circa 52000 pezzi originali per riparare e restaurare le vetture classiche. I tecnici della Porsche, per questo progetto, hanno potuto attingere a ben 6500 pezzi originali disponibili esclusivamente per la generazione 993.

Motore tutto nuovo
La costruzione della vettura è stata molto lunga se consideriamo i 18 mesi circa necessari per completarla. La scocca, innanzitutto è stata sottoposta al processo di protezione contro la corrosione e verniciatura abitualmente utilizzati oggi. Successivamente la vettura è stata assemblata presso il laboratorio Porsche dedicato al restauro a Stoccarda. È stato poi montato un nuovo motore 3.6 litri biturbo erogante 450 CV che consente alla 911 di raggiungere le stesse prestazioni che offriva in origine. Anche il cambio manuale e gli organi della trazione integrale provengono dal catalogo dei pezzi Porsche Classic. Il numero di telaio si accoda all’ultimo modello della produzione di serie della 993 Turbo che è uscita di produzione nel 1988.

Lascia un commento