Condividi

Nissan presenta al Tokyo Motor Show il prototipo Nissan IMxcrossover 100% elettrico a guida completamente autonoma: l’autonomia dichiarata dal Costruttore è di oltre 600 km.

ProPILOT — La versione futura di ProPILOT consente una guida completamente autonoma. Quando la modalità ProPILOT viene completamente selezionata, il volante rientra all’interno della plancia ed i sedili vengono reclinati a tutto vantaggio del comfort a disposizione dei passeggeri.

Ovviamente, in modalità manuale, il volante ed i sedili ritornano nella posizione di partenza.

Nissan IMx integra la nuova piattaforma dedicata ai veicoli elettrici Nissan: il pianale è completamente piatto e così l’abitacolo risulta essere spazioso e le dinamiche di guida, migliori.

MOTORE ELETTRICO — La cavalleria del Nissan IMx proviene da due motori elettrici ad alta capacità collocati nella parte anteriore ed in quella posteriore del veicolo, per una perfetta trazione integrale.

La potenza di sistema generata da questi due motori ammonta a 320 kW (435 CV) ed una notevole coppia di 700 Nm. La nuova batteria garantisce un’autonomia di oltre 600 km con una singola ricarica.

Il prototipo è in grado di parcheggiare in autonomia in appositi spazi da dove può persino collegarsi alla rete elettrica locale e restituire energia alla rete. Se necessario, IMx può attivarsi in maniera autonoma e andare a riprendere il proprietario al terminal di un aeroporto, ad esempio.

ESTERNI — Lo stile è sportivo e lineare; al frontale non manca la griglia “V motion” mentre il profilo filante sale verso il cofano per poi scivolare verso la parte posteriore. La carrozzeria presenta anche dei tocchi color vermiglio che contrastano bene con il bianco perla del corpo vettura.

INTERNI — L’ampio quadro strumenti OLED mostra in sottofondo una panoramica dell’ambiente esterno. Al di sotto del quadro strumenti c’è un display separato che si estende fino ai rivestimenti esterni delle portiere.

Grazie all’intelligenza artificiale, il conducente può controllare il quadro strumenti tramite i movimenti dell’occhio ed i gesti delle mani. Questa interfaccia particolarmente intuitiva consente una netta riduzione dei comandi e dei pulsanti fisici.