Condividi

La sfida continua anche nel 2018. Questo è il titolo di un video pubblicato da Mercedes-Benz Italia sul proprio canale Youtube con il quale il Costruttore tedesco stuzzica e, al tempo stesso omaggia (ma di questo ho qualche dubbio in più) il rivale più pericoloso di quest’anno in Formula 1, la Ferrari.

Modena, ore 6:30. Nel video si può ammirare all’inizio la città di Modena, ancora abbastanza addormentata, poi l’attenzione si sposta all’interno di un box dove è presente un bolide coperto da un telo rosso.

Ma sotto al telo non c’è una Ferrari ma una rombante Mercedes-AMG GT R che comincia a spazzolare la pista.

La Mercedes-AMG GT R è spinta da un 4.0 litri biturbo erogante 585 CV e fino a 700 Nm di coppia sull’asse posteriore. Scatta da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi e raggiunge i 318 km/h di velocità massima.

Nella seconda parte del breve video, la musica si fa dolce, accomodante, distensiva. E la Mercedes-AMG GT R “passeggia” davanti all’ingresso storico della Ferrari a Maranello.

Il video, dopo poco, termina con la seguente frase:

“Il valore di una vittoria è nella grandezza degli avversari”.

La provocazione, garbata e sottile, è evidente.

La Mercedes continua a vincere e un po’ provoca. Riflettiamo un attimo: la Mercedes ha avuto rivali quest’anno? Sì, la Ferrari, ma solo nella prima parte della stagione. Nella seconda, diciamo così, la Ferrari si è un po’ smarrita, e la Red Bull è tornata più cattivella e competitiva.

Ma se guardiamo alla classifica mondiale Costruttori, la sentenza, quando mancano due gare al termine della stagione 2017, non lascia scampo.

La Mercedes ha 595 punti, la Ferrari 455 e la Red Bull 340. La Force India occupa una quarta, nobilissima, posizione con 175 punti.

Le restanti sei scuderie hanno ammucchiato in totale molti meno punti della terza classificata.