Hyundai presenta la nuova strategia di sviluppo dei motori e delle trasmissioni di prossima generazione: Hyundai Smart Stream indica questa nuova famiglia che garantisce maggior efficienza ed una contestuale riduzione di consumi ed emissioni.

A partire dall’introduzione di motori 1.6 litri benzina e diesel Smart Stream, la nuova tecnologia sarà disponibile per tutti i veicoli di Hyundai Motor Group.

NUOVA GENERAZIONE SMART STREAM — La nuova linea di motori a combustione interna massimizza l’efficienza termica fino al 50%.

Tra questi è incluso il motore Smart Stream G 1.6 turbo associato al cambio Smart Stream a doppia frizione a bagno d’olio con 8 rapporti.

Qui, la tecnologia “Continuously Variable Valve Duration” (CVVD) regola ed ottimizza in maniera continua l’apertura e la chiusura delle valvole, singolarmente, a tutto vantaggio di prestazioni ed efficienza.

Il nuovo cambio Smart Stream a 8 velocità Dual Clutch Trasmission (DCT) consente invece cambiate più veloci e “morbide”.

L’evoluzione dei motori nel segno dell’efficienza prevede, entro il 2022, lo sviluppo di una nuova linea composta da dieci motori a benzina, 6 diesel e 6 trasmissioni.

DIVERSIFICAZIONE — Hyundai non punterà solamente sui motori termici ma anche sullo sviluppo di motori elettrici, fuel cell ed ibridi plug-in.

Per quanto concerne l’idrogeno, Hyundai comunica che il prossimo veicolo avrà un’autonomia di 800 km, una potenza di 163 CV e la più alta capacità di stoccaggio di qualsiasi altro veicolo a celle a combustibili presente (finora) sul mercato.

Attraverso l’esperienza acquisita, Hyundai Motor Group introdurrà, a livello globale, 31 nuovi modelli a zero/basse emissioni entro il 2020.

Lascia un commento