Home Motorsport Formula 1 GP Italia F1 2019, Gara: Leclerc Fenomeno insuperabile vince e Monza gode

GP Italia F1 2019, Gara: Leclerc Fenomeno insuperabile vince e Monza gode

La Ferrari torna a vincere a Monza dal lontano 2010 con Alonso. Leclerc vince la seconda gara in carriera dopo Spa. Vettel sfarinato dopo pecoreccio errore di guida alla Ascari (e ancora più pecoreccio rientro in pista) non becca un punto. Dimenticavo: bravo il nostro Giovinazzi, a punti!

147
0
Charles trionfatore oggi a Monza - Foto: Ferrari
0
(0)

Charles Leclerc ha stravinto il GP Italia di Formula 1 2019, dopo aver conquistato la pole del sabato e dominato largamente anche nelle prove libere.

Valtteri Bottas, secondo a pochi decimi, non ha mai potuto veramente insidiare il monegasco. In precedenza, Leclerc aveva stroncato la resistenza di Lewis Hamilton: tra i due non è mancato nemmeno un vigoroso corpo a corpo ed un taglio di chicane di Charles (unica sbavatura di guida oggi).

Confortante la buona prestazione di squadra della Renault (Ricciardo 4° e Hülkenberg 5°) mentre gli altri piloti finiti a punti sono i vari Albon, Pérez, Verstappen (autore di una bella rimonta), Giovinazzi (bravo) e Norris.

L’attapirato di giornata è stato senza alcun dubbio Sebastian Vettel che è finito in testacoda nei primi giri, pizzicando il cordolo alla Ascari. Il conseguente stop and go da 10 secondi ha piazzato un macigno invalicabile sulla sua corsa.

Partenza: Hamilton insidia Leclerc che si difende. Hülkenberg svernicia Vettel che però si riprende la posizione al secondo giro. Bottas riesce a superare Hamilton ma poi Ham lo risupera. Verstappen intanto rientra al box per sostituire l’ala anteriore.

3/53: Albon svernicia Sainz ma lo spagnolo esce dalla chicane più velocemente e avviene il controsorpasso. Albon finisce anche sull’erba;
4/53: ancora un giro veloce per Leclerc che tenta di tenere Hamilton più lontano di un secondo;
5/53: Ricciardo supera il compagno di scuderia in fondo al rettilineo;
7/53: Vettel cambia muso danneggiato montando gomma bianca. Si è girato alla Ascari e rientrando in pista ha urtato Stroll. Il canadese a sua volta ha costretto Gasly a finire sulla ghiaia (e dire che aveva dato dell’idiota a Vettel…);
10/53: Leclerc tiene ancora dietro le due Mercedes che restano minacciose (prevedibilmente);
12/53: 10 secondi di penalità a Vettel (stop and go) per la manovra pericolosa rientrando in pista dopo il testacoda iniziale;
13/53: Kimi investigato per essere partito con gomma sbagliata. Seb sconta la sua penalità;
15/53: Drive through per Stroll;
18/53: 5 secondi per Albon per essersi avvantaggiato in pista in una maniera non considerata lecita;
20/53: Hamilton cambia gomme e monta le gialle. Intanto arriva lo stop/go per Kimi che la sconta subito;
21/53: Leclerc monta le bianche (hard);
22/53: Leclerc tiene dietro Ham e si mette sulla scia di Hülkenberg, attualmente terzo;
23/53: corpo a corpo tra Leclerc ed Hamilton che va sulla via di fuga;
25/53: Ricciardo, Leclerc e Hamilton in fila;
27/53: Leclerc e Ham si sono liberati di Ricciardo e adesso sono all’inseguimento di Bottas, ancora primo;
28/53: Bottas cambia le gomme, montando le gialle. Anteriore destra non fissata per Sainz che deve accostare subito. Safety car virtuale entra in scena;
31/53: Virtual safety car dopo uscita di pista di Kvyat;
36/53: Leclerc arriva lungo, taglia la chicane alla fine del traguardo e i commissari notano l’episodio. Intanto Bottas sopraggiunge;
42/53: Ham lungo alla fine del rettilineo e Bottas lo infila. Il finlandese si mette alla caccia del monegasco. Bottas ha gomme più fresche di Leclerc di 7 giri e la gomma è diversa;
45/53: Bottas è molto vicino a Leclerc, solo ad un secondo;
49/53: Leclerc vola verso il processo di canonizzazione;
50/53: Hamilton cambia le gomme per ottenere il giro veloce. Charles scoda e Bottas si è avvicinato;
53/53: Leclerc muro vivente, le Mercedes non possono farci nulla. Per il monegasco è un vero trionfo!

Classifiche Mondiali

Hamilton saldamente ancora al comando con 284 punti, davanti a Bottas (221) e Verstappen (185). Leclerc sale in quarta posizione con 182 punti, scavalcando Vettel inchiodato a 169 punti.

Posizione inchiodate nel Mondiale Costruttori, con la Mercedes saldamente al comando con 505 punti, inseguita da lontano dalla Ferrari (351) e dalla Red Bull (266). Quarta forza del campionato è la McLaren con 83.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Precedente articoloF1 GP Italia 2019: Qualifiche: Leclerc pole, ridicolo teatrino finale
Prossimo articoloF1, Vettel può contrastare Strapotere di Leclerc ?
Sono un Divulgatore principalmente automobilistico. Scrivere di auto è liberatorio per me. L'automobile è Piacere, Passione, Libertà. Mi piacciono Marche di auto ben precise quali Porsche, Audi, Mercedes, Lamborghini. Aborro l'auto che guiderà da sola. Credo nell'Amore che non ha fine e in certe Passioni travolgenti.
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments