2019 GP Giappone, la partenza - Foto: Mercedes AMG Petronas

Delusione Ferrari provata a Suzuka dove stamattina si è disputato il GP del Giappone di F1 che ha consegnato il sesto titolo mondiale Costruttori alla Mercedes.

Il vincitore del Gran Premio è stato Valtteri Bottas che ha approfittato alla grande della pecoreccia partenza di entrambe le Ferrari. Nello specifico, Seb ha pasticciato rilasciando in anticipo la frizione e così il finlandese della Mercedes lo ha silurato subito.

Altrettanto moscia, forse leggermente meno, la partenza di Charles Leclerc infilzato da Max Verstappen che all’esterno stava passando ma il monegasco non ha potuto evitare di colpire l’olandese che alla fine del 15esimo giro si ritira a causa dei danni conseguenti al contatto con Charles. I commissari hanno penalizzato il monegasco a fine gara, infliggendogli una penalità di 15 secondi che lo ha fatto scivolare dal sesto al settimo posto.

Vettel ha chiuso in seconda posizione, difendendosi negli ultimi giri dal ritorno prepotente di Lewis Hamilton che montava gomme soft nuove più fresche delle medie del tedesco.

Alex Albon su Red Bull ha ottenuto il miglior risultato della carriera, precedendo l’ottimo Carlos Sainz su Mclaren nonché ultimo dei piloti non doppiati. I vari Ricciardo, Leclerc, Gasly, Pérez e Hülkenberg.

Festa Mercedes – Foto: Mercedes AMG Petronas Motorsport.
Pos. Pilota Scuderia Differenza Soste
01 Valtteri Bottas Mercedes 52 giri – 1h21m46.755s 2
02 Sebastian Vettel Ferrari +13.376 2
03 Lewis Hamilton Mercedes +13.858 2
04 Alex Albon Red Bull +59.537 2
05 Carlos Sainz McLaren +69.101 1
06 Daniel Ricciardo Renault +1 giro 1
07 Charles Leclerc Ferrari +1 giro 3
08 Pierre Gasly Toro Rosso +1 giro 1
09 Sergio Pérez Racing Point +1 giro 2
10 Nico Hülkenberg Renault +1 giro 1
11 Lance Stroll Racing Point +1 giro 1
12 Daniil Kvyat Toro Rosso +1 giro 1
13 Lando Norris McLaren +1 giro 2
14 Kimi Räikkönen Alfa Romeo +1 giro 2
15 Romain Grosjean Haas +1 giro 1
16 Antonio Giovinazzi Alfa Romeo +1 giro 1
17 Kevin Magnussen Haas +1 giro 2
18 George Russell Williams +2 giri 1
19 Robert Kubica Williams +2 giri 2
20 Max Verstappen Red Bull DNF 1

Qualifiche

La Ferrari aveva dominato le qualifiche disputatesi la domenica mattina presto causa tifone. Per la Ferrari si tratta della pole numero 227 della sua lunga storia in F1, la seconda per Seb dopo quella canadese e l’ottava stagionale, a dimostrazione che la vettura, almeno nelle ultie gare, è altamente competitiva. Il Cavallino ha conquistato infatti le ultime 5 pole consecutive.

Vettel ha marcato il miglior tempo, 1:27.064, precedendo di circa due decimi Leclerc e le due Mercedes di Bottas ed Hamilton che occupano la seconda fila. La terza, invece, è tutta Red Bull con il duo Verstappen-Albon (curioso: entrambi hanno ottenuto lo stesso tempo!).

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments