GP Belgio 2019 - Foto: By courtesy of Pirelli

Charles Leclerc ha vinto con pieno merito il suo primo Gran Premio di F1 oggi pomeriggio a Spa: è anche il primo pilota monegasco ad aver vinto una gara in Formula 1!

Il Tigrotto Monegasco ha menato le danze praticamente dal primo all’ultimo giro e a metà corsa (27esimo giro) il compagno di scuderia, Sebastian Vettel gli ha lasciato nuovamente il comando (il ritmo gara era comunque superiore).

Nell’ultimo terzo di gara, Lewis Hamilton, con gomme gialle più fresche rispetto a Vettel, ha ricucito lo svantaggio (il tedesco ha sostituito le sue gomme, montando le rosse, prima di farsi prevedibilmente superare) prima di gettarsi all’inseguimento del monegasco.

Ma alla fine il britannico si è dovuto accontentare della seconda posizione, chiudendo a meno di un secondo dal Leclerc anche perché proprio all’ultimo giro, Antonio Giovinazzi è finito contro le barriere provocando una bandiera gialla nel secondo settore. Il pilota italiano ha perso dunque punti preziosi.

Sul podio è salito anche Bottas, autore comunque di una corsa piuttosto incolore. Dopo Vettel, quarto e quindi azzoppato anche da una strategia poco azzeccata, completano la top 10 i vari Albon, Pérez, Kvyat, Hülkenberg, Gasly e Stroll.

Sicuramente il grande deluso di giornata non può essere che Max Verstappen: il pilota olandese, che praticamente correva in casa, ha avuto un contatto alla prima curva con Kimi Räikkönen. Il pilota dell’Alfa Romeo Racing è riuscito comunque a chiudere la sua gara (seppur rovinata) in 16esima posizione ma Max al contrario non ha avuto scampo.

A fine gara era percepibile tutta la tristezza per la morte del giovane pilota 22enne di F2, Antoine Hubert, avvenuta ieri a Spa. Leclerc ha dedicato la vittoria mentre era sul podio proprio al giovane Antoine.


Classifiche Mondiali

Hamilton è sempre saldamente al comando del Mondiale Piloti con 268 punti, davanti a Bottas (203) e Verstappen (181), oggi rimasto a bocca asciutta. I due ferraristi occupano come sempre la quarta e la quinta posizione, rispettivamente con Vettel (169) e Leclerc (157).

Nel Costruttori, la Mercedes è sempre più in orbita e praticamente irraggiungibile con 471 punti mentre la Ferrari (326) allunga sulla Red Bull (254). La prima delle scuderie di seconda fascia rimane la McLaren con 82 punti.

Lascia un commento