Ferrari in Spagna 15/08/2020 - Foto: Scuderia Ferrari Press Office

La F1 ha annunciato con ardore che tutte e 10 le attuali scuderie hanno accettato e quindi firmato il nuovo Patto della Concordia che durerà fino al 2025. Esso stabilisce i termini in base ai quali le scuderie gareggeranno.

Secondo la F1, questo accordo garantirà il futuro sostenibile a lungo termine. Un altro obiettivo è anche quello di ridurre le disparità finanziarie in modo tale da equilibrare i valori in campo. Vi ricordo che i nuovi regolamenti entreranno in vigore nel 2022.

E così anche la Mercedes ha dovuto accettare, firmandolo, il nuovo patto della concordia che ancora, e questo è un dato di fatto, concede qualche privilegio alla Scuderia Ferrari.

E i privilegi concessi, che sono quelli del passato, sono sostanzialmente riassumibili nei seguenti termini. La Ferrari si prenderà più soldi di qualsiasi altra scuderia: si tratta di un bonus riconosciuto perché il Cavallino è l’unico team sempre presente in F1. Inoltre, la Ferrari disporrà anche dell’importantissimo potere di veto. E questo secondo privilegio mi sembra essere ancora più importante del primo.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments