Hamilton in trionfo a Silverstone / Foto: Mercedes AMG Petronas, LAT Images

Lewis Hamilton ha un vantaggio considerevole nei confronti dei suoi due più diretti avversari nel mondiale Costruttori 2019 di F1 e mi riferisco a Bottas e Verstappen. Il britannico ha vinto finora 8 delle 12 gare ma si può sempre migliorare e Lewis vuole farlo specialmente nella sua specialità: la qualifica.

Nessuno ha conquistato più pole position di Lewis (87) che ha abbattuto il record di Schumi (68) che un tempo sembrava davvero inattaccabile. Quest’anno, incredibile a dirsi, Bottas e Hamilton hanno ottenuto finora lo stesso numero di pole: 4.

Anche se l’ultima è andata piuttosto bene, ci sono ancora aree in cui si può migliorare – ad esempio, le qualifiche non sono ancora perfette e quindi devo lavorarci su.

Il pensiero di Lewis è chiaro, migliorarsi: “Ci sono sempre cose che si possono imparare da queste gare. Anche se l’ultima è andata piuttosto bene, ci sono ancora aree in cui si può migliorare – ad esempio, le qualifiche non sono ancora perfette e quindi devo lavorarci su.

Hamilton sta comunque in una botte di ferro, confortato da un ritmo gara che è sempre molto buono: “In generale il ritmo gara è stato sempre molto forte – qualcosa di cui sono davvero contento. E poco a poco stiamo capendo la macchina di più. È lo stesso approccio che ho sempre avuto. Faccio solo una gara alla volta.”

Lascia un commento