2019 Abu Dhabi Grand Prix, Domenica - LAT Images/Mercedes AMG Petronas Motorsport.

Niente di nuovo: Lewis Hamilton ha allontanato per l’ennesima volta dalla scena il possibile trasferimento alla Ferrari. Salvo imprevisti, quelli come me che sognavano il pilota britannico a Maranello dovranno metterci una pietra sopra. Probabilmente, se avesse voluto farlo, lo avrebbe già fatto.

Sebbene Hamilton abbia parlato lo scorso anno della possibilità di passare al Cavallino, negli ultimi mesi il 6 volte campione del mondo ha chiarito bene la sua volontà di firmare un nuovo contratto con la Mercedes. La scelta più logica che potrebbe fare oggi, senza alcun dubbio. Difficile biasimarlo.

Lewis ha riaffermato il suo coinvolgimento con Mercedes lo scorso lunedì quando ha risposto a una sollecitazione del giornale inglese The Sun secondo cui il britannico sognava un trasferimento a Maranello stroncato sul nascere dal probabile rinnovo di Sebastian Vettel. Tutta fuffa di qualità, dico io.

A ogni modo, Lewis aveva fatto uno screenshot dell’articolo aggiungendo queste parole sui social media: “Prima di tutto, non c’è alcun sogno di passare a un’altra squadra. Sono con la mia squadra dei sogni. In secondo luogo, non c’è niente davanti a me perché non sto cercando di trasferirmi. Sto con le persone che si sono preoccupate fin dal primo giorno. Siamo la squadra migliore!

Passo alle conclusioni: Hamilton (è scontato) resterà alla Mercedes perché, secondo me, vuole fare la storia vincendo più titoli di Schumi. E la Mercedes è la monoposto migliore in circolazione. Il passaggio alla Ferrari sarebbe troppo azzardato in questa fase della sua carriera.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments