Stefano Domenicali - Foto: Lamborghini
0
(0)

La voce circolava da tempo ma solo ieri è scattata l’ufficialità: Stefano Domenicali lascia la prestigiosa Lamborghini dove ricopriva il ruolo di presidente e amministratore delegato.

È di ieri l’annuncio ufficiale della Lamborghini nel quale si legge che Domenicali lascerà la Casa del Toro per nuove sfide professionali. E queste sfide professionali lo riportano alla Formula 1, grande amore evidentemente mai raffreddatosi troppo in questi ultimi anni.

Domenicali ha lavorato una vita in Ferrari dove iniziò la sua carriera nel 1991 in amministrazione. Nel 1995 diventò capo del personale della Scuderia Ferrari. L’anno successivo ne diventò team manager. Di anno in anno salirono le sue responsabilità: dal 2002 al 2007 ricoprì il ruolo di direttore sportivo. Il grande balzo nel gennaio 2008 quando sostituì il vincente Jean Todt. Il 14 aprile 2014 rassegnò le dimissioni e a novembre dello stesso anno entrò in Audi. L’ingresso in Lamborghini, in qualità di presidente e AD, avvenne nel 2016. Dal 2021, sarà il nuovo amministratore delegato e presidente della F1.

Sotto la sua guida, Lamborghini ha lanciato sul mercato la Urus, ha assunto 700 unità in più di personale e ottenuto un raddoppio dei volumi di vendita globali.

Ti ha gasato questo articolo?

Clicca sulla stella per giudicarlo!

Rating medio 0 / 5. Conteggio voti: 0

Ancora nessun voto! Daaai, vota tu per primo!

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments