Condividi
Foto crediti: Getty Images / Red Bull Content Pool

L’Ex Direttori Motori della Scuderia Ferrari, Luca Marmorini, sta lavorando con la Aston Martin con l’obiettivo di valutare se una partecipazione in F1 del Costruttore britannico come motorista sia fattibile o no.

Aston Martin diventerà title sponsor della Red Bull Racing nella stagione 2018 di F1 e sta pensando seriamente di entrare in F1 come motorista quando entreranno le nuove regole del motore nel 2021.

Naturalmente, il desiderio è quello che i costi per partecipare si riducano in maniera significativa.

Aston Martin ha confermato che Marmorini è stato ingaggiato ma in qualità di consulente: insomma al momento il suo impegno non è a tempo pieno.

PORTAVOCE DICE — Un portavoce Aston Martin ha dichiarato ad Autosport: “Luca Marmorini ci sta aiutando con una consulenza di base mentre continuiamo a valutare le opzioni per la power unit del 2021.

Non abbiamo ingaggiato nessun per un impegno a tempo pieno su questo e la power unit rimane un’area di studio per l’azienda, in linea con i precedenti commenti e la nostra partecipazione agli incontri del Formula 1 Power Unit Working Group.

Christian Horner, team principal della Red Bull Racing, riconosce che la sua scuderia sarebbe “assolutamente aperta” a correre in F1 con un motore Aston Martin in futuro.

CARRIERA — L’ingegner Luca Marmorini, classe 1961, iniziò nel 1990 a lavorare al reparto motori della Gestione Sportiva ma alla fine del 1999 passò alla Toyota, lavorando sempre nel progetto della F1.

Dopo 10 anni, Marmorini tornò a lavorare alla Scuderia, ricoprendo il ruolo di Direttore Motori ed Elettronica. Il 31 luglio 2014 il suo rapporto con la Ferrari si concluse.

Marmorini con la Scuderia Ferrari nel 2013.