Audi Q3 Sportback 2019 è il primo SUV coupé compatto del Marchio dei quattro anelli. Nel complesso, mi sembra che l’aspetto esteriore sia perfettamente riuscito: sportivo, cattivo e muscolare. Scopriamolo meglio insieme.

Uscita | Audi Q3 Sportback 2019 sarà disponibile in Italia a partire dall’autunno prossimo. Al lancio sarà offerto un esclusivo pacchetto edition declinato in due versioni: “edition one argento rugiada” ed “edition one nero Mythos”, entrambe basate sull’estetica S line exterior e sul pacchetto look nero esteso.

Esterni | Il nuovo crossover unisce l’aspetto grintoso di una coupé alle caratteristiche tipiche di un SUV. Il frontale è molto cattivo, caratterizzato dalla presenza dell’ampia griglia nera del single frame ottagonale. Il paraurti anteriore presenta grandi prese d’aria mentre la linea dell’abitacolo è in stile coupé. L’andamento rastremato del tetto confluisce nei montanti posteriori inclinati e culmina nello spoiler sportivo. Oltre ai passaruota muscolosi mi piace sottolineare come nel complesso la figura sia più atletica della Q3, considerando che la Q3 Sportback è più lunga di 16 mm ma più bassa di quasi 3 cm. I fari possono essere anche LED Matrix.

Interni | L’abitacolo è ampio e modulare. Il divanetto è a 3 posti e lo schienale è frazionabile nel rapporto 40:20:40. Abbattendo lo schienale, la capacità del bagagliaio passa da 530 a 1.400 litri. Il portellone elettrico è di serie e lo si aziona mediante il semplice movimento del piede. I sedili sportivi possono presentare, a seconda degli allestimenti, le cuciture a contrasto. Ritengo che sia assolutamente indispensabile il volante in pelle con la parte inferiore della corona tagliata. A disposizione ci sono alcuni pacchetti per personalizzare gli interni quale il pacchetto di illuminazione che offre 30 diverse tonalità di luce ambiente. Non dimenticate che parte della plancia e i poggiabraccia sono rivestibili in Alcantara.

Per quanto concerne la strumentazione, quella digitale è ormai un lontano ricordo: si serie c’è l’Audi Virtual Cockpit con schermo da 10,25 pollici integrante le funzioni MMI. Inoltre, appare la mappa qualora il cliente abbia optato per il navigatore. Il sistema MMI plus con MMI touch porta in dote con sé lo schermo da 10,1 pollici collocato al centro della plancia.

Sono disponibili i servizi Audi connect: il trasferimento dati avviene mediante il velocissimo standard LTE Advanced e la SIM Card integrata a bordo della vettura. La gamma dei servizi comprende anche l’assistente vocale Amazon Alexa. Infine, attraverso l’app MyAudi, si collega lo smartphone al SUV coupé; contestualmente, l’Audi smartphone interface trasferisce l’ambiente Apple Car Play o Android Auto sullo schermo MMI.

Motori e tecnica | Al lancio, le motorizzazioni sono due: un benzina 2.0 litri TFSI, top di gamma, da 230 CV ed un diesel 2.0 litri TDI da 150 CV. Entrambi sono associati al cambio automatico S tronic mentre in un secondo momento debutteranno ulteriori motorizzazioni tra le quali l’interessante benzina con tecnologia Mild-hybrid a 48 Volt. La trazione, a seconda delle versioni, può essere integrale quattro o anteriore.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments