Sono stati aperti ieri gli ordini della Audi Q3 giunta alla seconda generazione: il nuovo SUV compatto presenta un aspetto esteriore affinato, sistemi di infointrattenimento, di sicurezza e assistenza più moderni e un maggiore spazio a bordo.

ESTETICA — Più aggressivi gli esterni, forti del single frame ottagonale e delle prese d’aria derivate dalla Q8 mentre i proiettori sono più sottili e offerti in 3 versioni tutti a LED.

INTERNI — Il divanetto è regolabile in longitudine di 150 mm (di serie). Gli schienali sono frazionabili nel rapporto 40/20/40 e possono essere adattati nell’inclinazione in base a sette posizioni. Il volume del bagagliaio spazia da 530 a 1.525 litri e, nella configurazione con cinque persone a bordo, può raggiungere i 675 litri di capacità massima.

Nell’abitacolo non mancano la strumentazione digitale da 10,25 pollici e il display MMI touch da 8,8 pollici (di serie) orientato al guidatore, inserito in una superficie dal look Black Panel.

DIMENSIONI — Rispetto alla precedente generazione, la nuova Audi Q3 cresce in pressoché tutte le dimensioni, raggiungendo i 4.484 mm di lunghezza (+97 mm), i 1.856 mm di larghezza (+18 mm) e i 1.585 mm di altezza (-5 mm). Il passo è cresciuto di quasi 8 cm a tutto vantaggio dell’abitabilità nettamente superiore. A richiesta, è disponibile il portellone elettrico.

MOTORI — Infine, diamo un’occhiata alle motorizzazioni durante il lancio: sono due di eguale potenza. Mi riferisco al 1.5 TFSI da 150 CV e 250 Nm di coppia associato alla trazione anteriore e al cambio manuale a 6 marce o automatico S tronic a doppia frizione a 7 rapporti, e al 2.0 TDI da 150 CV e 340 Nm associato alla trazione anteriore e al cambio S tronic.

Lascia un commento