La sempre elegante e desiderata Audi A6 Avant 2018 si rinnova quest’anno sia nel design degli esterni che nell’abitacolo senza dimenticare i nuovi motori dotati della tecnologia mild-hybrid. L’uscita è calendarizzata per l’autunno di quest’anno.

ESTERNI — Il design esterno si caratterizza per le linee affilate, le ampie superfici ed il lunotto basso. La Audi A6 Avant 2018 rappresenta l’esempio concreto di station wagon poderosa, spaziosa, elegante ma sportiva. Il frontale massiccio è dominato dalla griglia single frame mentre il profilo è allungato ed i cristalli trapezoidali.

I colori disponibili per la carrozzeria sono 12 mentre gli allestimenti sono quello sport, design senza dimenticare il pacchetto S line exterior di cui, a mio avviso, non se ne può fare a meno.

DIMENSIONI — La nuova Audi A6 Avant è lunga 4,94 metri, larga 1,89 metri e alta 1,47 metri. È più spaziosa del modello precedente mentre la capacità del bagaglio è di 565 litri, che cresce a 1.680 litri una volta abbattuti gli schienali.

Numerosi sono i sistemi di assistenza alla guida più moderni quali: il sistema per la frenata d’emergenza «Audi pre sense front», il cruise control adattivo, l’emergency assist che arriva ad arrestare la vettura in caso d’emergenza qualora il conducente non reagisca agli avvertimenti.

LA TECNOLOGIA MILD-HYBRID — I motori della A6 Avant disporranno della tecnologia Mild-Hybrid che si basa sull’alternatore-starter azionato a cinghia in abbinamento al sistema a 48 Volt recupera fino a 12 kW di potenza in fase di decelerazione e immagazzina la corrente in una batteria agli ioni di litio dedicata.

E così, con il V6 spento, la A6 Avant può “veleggiare”, procedere per inerzia, in una forbice di velocità compresa fra 55 e 160 km/h; i cambi disponibili sono il tiptronic a 8 rapporti e l’S tronic a doppia frizione a 7 rapporti; la trazione integrale quattro può essere abbinata anche al differenziale sportivo.

Lascia un commento