A 24 anni di distanza dal debutto della prima generazione del 1996, la nuova Audi A3 Sportback 2020 comincia a scaldare i motori, considerando che sarà disponibile in Itala nel secondo trimestre 2020. Conosciamola meglio insieme, tenendo presente che le novità impattano sia sulla dinamica di guida che sulla carrozzeria senza tralasciare le motorizzazioni (debutto delle versioni ibride).

Prezzi
Vediamo i primi prezzi senza optional. La 30 TDI 6-marce da 116 CV costa 29.150 Euro, la 35 TFSI 6-marce da 150 CV 30.100 Euro. Il diesel più potente, la 35 TDI S tronic da 150 CV, costa 35.200 Euro.

Dimensioni
Lunghezza: 4.343 mm
Passo: 2.636 mm
Altezza: 1.449 mm
Larghezza: 1.816 mm
Larghezza con specchi aperti: 1.984 mm

Carrozzeria ancora più aggressiva
Partendo dall’analisi delle fiancate, noterete subito che esse si allargano verso il fondo mentre i montanti posteriori risultano essere fortemente inclinati. La linea di spalla, con sviluppo cuneiforme, origina dai fari anteriori per poi raccordarsi con quelli posteriori. Non poteva non mancare l’ampia griglia single frame a nido d’ape accompagnata dalle generose prese d’aria squadrate (non mi fanno impazzire quelle del modello in foto, spero che quelle della S3 o della RS 3 siano più convincenti). Nella zona posteriore sono presenti lo spoiler al tetto, fari senza sbalzi, l’estrattore e i terminali di scarico trapezoidali.

Tornando per un attimo ai fari, nella configurazione top di gamma, i fari a LED Audi Matrix integrano, per la prima volta, le luci diurne a elevata digitalizzazione. L’aerodinamica è stata curata: il coefficiente (Cx) di 0,28 è dato anche dagli inediti specchietti laterali e dal sottoscocca carenato.

Interni
Il raffinato abitacolo vede innanzittutto la plancia, in look black, che si ispira ai modelli di categoria superiore: attraverso lo schermo touch da 10,1″ si potranno gestire i media, la navigazione e i vari servizi offerti da Audi Connect. La consolle, con la stessa finitura della plancia, integra un innovativo selettore del cambio che è il doppia frizione S tronic a 7 rapporti. La strumentazione è digitale e si affida allo schermo da 10,25″. In abbinamento al navigatore MMI plus è previsto l’Audi Virtual Cockpit.

Il sistema MMI di base si avvale della piattaforma modulare d’infointrattenimento MIB 3 di terza generazione che si fregia di una potenza di calcolo 10 volte superiore rispetto alla generazione precedente. Tra gli equipaggiamenti segnalo la presenza della radio DAB+ digitale e dell’assistente vocale Amazon Alex (dalla seconda metà del 2020). Il bagagliaio ha una capacità compresa tra 380 e 1.200 litri.

Motori
Al lancio, saranno 3 le motorizzazioni: 1.5 TFSI da 150 CV e 2.0 TDI con potenze di 116 o 150 CV. In un secondo momento debutterà il 1.0 TFSI da 110 CV. La novità sostanziosa consiste nell’arrivo di future versione ibride a cominciare da una versione del 1.5 TFSI con tecnologia mild-hybrid (MHEV) a 48 Volt.

La tecnologia MHEV, il cosiddetto ibrido leggero, si basa sull’alternatore-starter azionato a cinghia collegato all’albero motore. L’alternatore, nelle fasi non di carico, può recuperare fino a 12 kW di energia che viene immagazzinata nella batteria agli ioni di litio dedicata da cui viene trasferita verso i dispositivi integrati nella rete di bordo a 48 V. Questo sistema mette a disposizione del motore a combustione fino a 12 CV di potenza e 50 Nm di coppia in più. La nuova A3 Sportback potrà “veleggiare” anche a motore spento per un massimo di 40 secondi. Al lancio, sarà disponibile la trazione anteriore con cambio manuale a 6 rapporti o automatico a doppia frizione S tronic a 7 rapporti con paddle al volante.

Ancora più avanti arriveranno sul mercato altri motori TFSI e TDI, in parte abbinate alla trazione integrale quattro (S3 e RS 3), ma soprattutto un powertrain ibrido plug-in con due livelli di potenza. Non mancherà nemmeno una versione a metano (g-tron).