Alfa Romeo fa esordire a Ginevra l’Alfa Romeo Tonale concept che anticipa la versione finale del primo SUV compatto ibrido plug-in. Finalmente, qualcosa si muove! Ma scopriamo un po’ meglio questo prototipo.

Il nome, Tonale, si riferisce, evidentemente anche al famoso Passo del Tonale, situato nelle Alpi Retiche meridionali. Del resto, il nome dell’altro SUV, Stelvio, rimanda ad un altro celebre passo alpino… più impegnativo del Tonale…

Finalmente un’ibrida!

L’Alfa Romeo Tonale sarà il primo veicolo plug-in e utility vehicle compatto del Biscione: in un’epoca in cui le ibride stanno facendo passi da gigante, Alfa Romeo era ancora palesemente indietro!

Esterni

Partendo dal frontale, si nota subito il tradizionale “Trilobo” senza tralasciare il distintivo scudetto “Alfa Romeo” e nemmeno i fari anteriori molto schiacciati “3 più 3” che rimandano esplicitamente alla SZ e alla Brera. Al posteriore, il lunotto è avvolgente e completato dall’ala sospesa; davvero particolari sono anche i fanali posteriori che ricordano un segno grafico: indubbiamente originali. I cerchi da 21 pollici rimandano al ben noto concetto del “disco telefonico”.

Interni

Gli inserti e i rivestimenti degli interni sono stati realizzati impiegando materiali pregiati che spaziano dall’alluminio fino ad arrivare alla pelle e all’Alcantara; sul tunnel centrale retroilluminato è presente il caratteristico selettore di modalità di guida DNA. Per quanto concerne la tecnologia, si nota subito la presenza dello schermo digitale da 12,3″ e di quello dell’unità principale touchscreen da 10,25″. Altri dettagli li conosceremo quando verrà presentato l’esemplare destinato alla produzione di serie.

Subscribe
Notificami

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments