Menu
A+ A A-

Vettel vuole stare davanti alla Mercedes 'su ogni pista' dopo la pausa estiva


Dopo la doppietta rossa in Ungheria, la F1 si sta prendendo le 3 tradizionali settimane di vacanza (solo i piloti si prenderanno qualche giorno a dirla tutta...) prima di riprendere l'attività con il fine-settimana di gara del Belgio (25-27 agosto).

Sebastian Vettel ci sta facendo un serio pensierino al suo quinto titolo mondiale e, in un'intervista concessa a Sky F1 nel secondo giorno di test sull'Hungaroring di qusta settimana, ha detto che la Ferrari vuole avere la miglior macchina su ogni tracciato da qui alla fine e che quindi bisogna correggere le attuali debolezze:

"La squadra è in una forma migliore di molto quest'anno. Se si hanno i risultati giusti, si comincia ad avere un certo slancio e sta a noi continuare. Ma sono fiducioso che noi abbiamo le persone giuste, sappiamo come costruire una macchina forte e abbiamo migliorato il motore quest'anno in una maniera consistente, quindi tutto sta andando nella giusta direzione."

"Vedremo in termini di tempo se saremo davanti o dietro ma sono fiducioso che saremo lì per lottare per molti punti importanti," ha detto Seb precisando subito dopo che comunque ci sono "alcune debolezze qua e là sulla macchina".

COMPETITIVI OVUNQUE — L'obiettivo della Ferrari, precisa con chiarezza Vettel (e quindi anche il suo) è quello di avere la miglior macchina su qualsiasi tipo di circuito: "Siamo stati competitivi ovunque siamo andati. Ora, è anche vero dire che la Mercedes qui e lì è stata più competitiva e siamo stati leggermente dietro. Sappiamo di cosa ha bisogno la macchina. È normale che da una pista all'altra ci sia un po' di differenza ma quello non è il nostro obiettivo."

"Vogliamo essere i migliori su ogni tracciato in cui andiamo e stiamo lavorando su questo. Abbiamo una abbastanza buona comprensione di quello che la macchina ha bisogno e adesso abbiamo un po' di tempo per guardare ad un paio di cose con un po' più di pace e calma. Ma la cosa più importante è che sappiamo di cosa abbiamo bisogno."

Un Vettel cazzuto, concentrato potrà contare per le rimanenti gare di campionato nel sostegno di tutta la squadra e anche di Kimi a differenza di quanto accade alla Mercedes in cui evidentemente non è stato ancora stabilito il "pilota N1", basti ricordare il fatto che Lewis ha dovuto lasciare di nuovo la posizione a Bottas all'ultima curva dell'ultimo giro del GP d'Ungheria.

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information