Menu
A+ A A-

Ferrari 312 B F1 1970 di Paolo Barilla


La Ferrari 312 B è la vettura di F1 con cui il Cavallino partecipò alle stagioni del 1970 e del 1971. La monoposto ottenne in totale 5 vittorie di cui 4 nel 1970 quando la Ferrari sfiorò il mondiale piloti con Jacky Ickx terminato secondo con 40 punti, 5 in meno di Jochen Rindt (Lotus Ford). Con questa vettura, fu inaugurata la serie di propulsori 12 cilindri boxer (da cui deriva la denominazione 312B).

Il nuovo motore a cilindri orizzontali e contrapposti, più compatto e leggero, consentiva un abbassamento del baricentro della vettura. Questo motore si dimostrerà essere molto longèvo, opportunamente aggiornato. Il telaio è nuovo del tipo semi-monoscocca formato da una struttura tubolare sulla quale sono fissati i pannelli di alluminio della carrozzeria.

L'imprenditore nonché pilota automobilistico Paolo Barilla, ha girato in pista al Mugello al volante della sua Ferrari 312 B in occasione di una due giorni organizzata da Ferrari F1 Clienti. Riporto qui sotto le dichiarazioni di Barilla che ha corso in F1 tra il 1989 ed il 1990, prendendo parte a 9 GP.

La 312B del 1970 è sempre stata una delle vetture dei miei sogni – racconta Barilla – Ricordo di averla vista da bambino, avevo nove anni quando vinse il Gran Premio d’Italia con Clay Regazzoni, fu un’emozione particolare perché dentro di me la passione per il motorsport stava crescendo e, in quanto italiano, la Ferrari era il sogno di tutti”.

Ho sempre pensato che questa vettura sia in qualche modo l’incarnazione della mia passione e adesso finalmente la possiedo e la posso guidare. Quando mi siedo al posto di guida rivedo quel bambino di nove anni che sognava, è bellissimo. Inoltre ero preparato a guidare una vettura bellissima ma che temevo fosse un cavallo selvaggio. Niente di tutto questo: è facile da guidare, divertente e ha un suono che emoziona, unisce perfettamente la bellezza estetica alla perfezione tecnologica del tempo”.

Questo sito utilizza cookie tecnici e cookie di terze parti per mostrare pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information