Menu
A+ A A-

Vettel vs Hembery : una nuova sfida per il campione del mondo

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

Delhi, 28 ottobre 2011 – Ieri pomeriggio, al Buddh International Circuit, in India, il neo bi-campione del Mondo di Formula Uno, Sebastian Vettel, ha affrontato il Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery, in una sfida unica di montaggio di pneumatici.

Vettel e Hembery dovevano entrambi montare uno pneumatico P Zero: metterlo sul cerchio, gonfiarlo alla giusta pressione e bilanciarlo secondo il peso corretto. A osservarli le troupe televisive di tutto il mondo, in attesa di vedere se anni di esperienza nell’industria degli pneumatici potevano avere la meglio sull’istinto competitivo di un Campione del Mondo.

Montare uno pneumatico è un lavoro fisicamente impegnativo, che richiede allo stesso tempo moltissima precisione: ciascun pneumatico deve essere adattato al cerchio manualmente con una leva dopo aver rivestito il bordo con una colla speciale, assicurando che la pressione e il bilanciamento del peso siano perfetti.

A ogni evento Pirelli porta uno staff di circa 20 fitters esperti e occorrono circa due minuti e mezzo per montare uno pneumatico. Con l’aiuto di un “istruttore” Pirelli a testa, Vettel e Hembery hanno completato la sfida con successo – ma entrambi hanno impiegato un po’ più di tempo rispetto ai professionisti.

Vettel ha completato la sfida P Zero in 5m13s, mentre Hembery ne ha impiegati 5m44s: per cui il pilota della Red Bull Racing è stato ancora una volta dichiarato vincitore. Al termine, Vettel ha incontrato lo staff dei fitters Pirelli e ha trascorso un po’ di tempo parlando con loro del loro lavoro.

Ormai è un’abitudine vedere Sebastian che vince tutto!”, ha detto Hembery. “È  stata davvero dura: non montavo uno pneumatico da circa 15 anni e Sebastian non l’aveva mai fatto. È stato bravo: ha uno spirito davvero competitivo e una grande attenzione al dettaglio in tutto ciò che fa. Credo che nessuno di noi sia stato preciso nella pressione o nel bilanciamento: Sebastian aveva ancora 65 PSI nel suo pneumatico ma non volevo rovinare la sua serie vincente. La cosa più importante è che è stato molto divertente e ci ha fatto ulteriormente apprezzare il contributo essenziale che tutti i nostri fitters apportano allo sport.”

Sebastian Vettel ha aggiunto: “Il duello con Paul è stato divertente e interessante. L’ultima volta che ho fatto una cosa del genere era nel karting. Quando i ragazzi della Pirelli ce l’hanno spiegato, sembrava molto più semplice di quanto effettivamente sia stato. Paul e io eravamo abbastanza vicini come tempi e poi verso la fine il mio pneumatico ha deciso di saltare un po’ prima sul cerchio, dopo di che ho controllato il vantaggio fino alla bandiera a scacchi.

Oggi finisce il divertimento e inizia il lavoro serio, con i piloti che avranno il primo contatto con il nuovissimo Buddh International Circuit. In questo weekend, Pirelli preparerà circa 1800 pneumatici, ma fortunatamente i due P Zero Orange rain montati da Vettel e Hembery non finiranno su alcuna monoposto.

Come ricordo dell’occasione, Vettel e Hembery hanno ricevuto dei premi: Vettel è stato premiato con uno pneumatico Pirelli per la galleria del vento in scala 50%, mentre Hembery ha ricevuto un componente in fibra di carbonio della Red Bull Racing vincitrice del Titolo nel 2010.

Vettel serio osserva la gomma, più rilassato parrebbe Hembery. © photo : Pirelli.

Foto di gruppo per il vincitore Vettel. © photo : Pirelli.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
  • No comments found